FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Clima, Legambiente: "Italia sempre più a rischio alluvioni, 684 in 14 anni"

Il report dell'associazione ambientalista: Sicilia, Lazio e Lombardia le regioni più colpite dalle piogge intense. Tra le grandi città Roma, Bari e Agrigento

Clima, Legambiente: "Italia sempre più a rischio alluvioni, 684 in 14 anni" - foto 1
Ansa

L'Italia è sempre più soggetta ad alluvioni e piogge intense.

A lanciare l'allarme è Legambiente con il rapporto "Città clima 2023 speciale alluvioni". I numeri parlano da soli: negli ultimi 14 anni sono stati registrati dall'Osservatorio Città Clima dell'associazione ambientalista ben 684 allagamenti, 166 esondazioni dei fiumi e 86 frane dovute a piogge intense, che rappresentano il 49,1% degli eventi totali registrati. Le regioni più colpite dagli allagamenti sono state la Sicilia, il Lazio e L'Emilia-Romagna. Tra le città sulle quali le piogge si sono abbattute di più troviamo Roma, Agrigento e Palermo.

Frane e alluvioni 2023, tutte le vittime in Italia

Clima, Legambiente: "Italia sempre più a rischio alluvioni, 684 in 14 anni" - foto 2
Tgcom24

Le regioni più colpite

 In questi 14 anni, le regioni più colpite dalle piogge intense che hanno provocato allagamenti sono state la Sicilia con 86 casi, seguita dal Lazio con 72, dalla Lombardia con 66, dall'Emilia-Romagna con 59, dalla Campania e dalla Puglia con 49 e dalla Toscana con 48. Per le esondazioni fluviali al primo posto troviamo la Lombardia con 30 casi, seguita dall'Emilia-Romagna con 25 e dalla Sicilia con 18. Le frane causate dal forte maltempo hanno colpito soprattutto Lombardia (12 eventi), Liguria (11), Calabria e Sicilia (entrambe con 9). 

 

Le città più colpite

 Tra le grandi città più colpite troviamo Roma, dove si sono verificati 49 allagamenti a causa delle piogge intense, Bari con 21, Agrigento, con 15, Palermo con 12, Ancona, Genova e Napoli con 10 casi. A Milano sono state almeno 20 le esondazioni dei fiumi Seveso e Lambro in questi anni; seguono Sciacca (AG) con 4, Genova e Senigallia (AN) con 3. 

 

 

Elevato rischio idrogeologico in Italia

 Questi numeri preoccupano, sottolinea Legambiente, se si pensa che l'Italia è a elevato rischio idrogeologico con 1,3 milioni di persone che vivono in aree definite ad alto rischio di frane e smottamenti e oltre 6,8 milioni di persone a rischio medio o alto di alluvione (dati Ispra). 

 

Le priorità per le politiche territoriali

 Secondo l'associazione ambientalista, è urgente definire una nuova governance del territorio, che riveda le politiche territoriali tenendo conto di quattro priorità: approvare il Pnac (Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici), una legge contro il consumo di suolo, agire sulla prevenzione, definire una regia unica da parte delle Autorità di bacino distrettuale che preveda anche una maggiore collaborazione tra gli enti. 

 

Frane e alluvioni 2023, tutte le vittime in Italia

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali