FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Musei: Colosseo, Uffizi e Pompei i più visitati nel 2019 | Boom della Galleria Nazionale delle Marche

Crescono anche i musei napoletani. Franceschini: "Risultati straordinari, avanti sul percorso dellʼinnovazione"

Viaggi, città dall'alto, gallery

Anche nel 2019 il Colosseo resta la meta culturale preferita con oltre 7,5 milioni di visitatori, seguito dagli Uffizi con 4,4 milioni di ingressi e dagli scavi di Pompei con circa 4 milioni di presenze, 160mila in più del 2018. La top 30 di musei e parchi archeologici statali regala conferme e novità, come il boom della Galleria Nazionale delle Marche che registra un +36,8%. "Risultati straordinari", ha detto il ministro Dario Franceschini.

Una crescita significativa è stata registrata anche dai musei napoletani, in testa il Museo di Capodimonte, che aumenta del 34% i visitatori con quasi 253mila ingressi ed entra nella top 30 scalando quattro posizioni in classifica. Vede crescere i suoi visitatori anche Castel Sant'Elmo con un +18,7% e Palazzo Reale con un +11%. Bene anche le Terme di Caracalla a Roma, con un aumento del 10,9%, e il Castello di Miramare a Trieste, con un +10,7% di ingressi.

 

Buon risultato infine per il Palazzo Ducale di Mantova che da 324mila visitatori passa a oltre 346mila con un incremento del 7% che gli permette di piazzarsi al 18esimo posto della classifica. Complessivamente nei primi 30 musei e parchi archeologici sono entrati nel 2019 quasi 30 milioni di visitatori, ovvero circa 700mila in più rispetto al 2018 con un incremento del 2,4%.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali