FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il Premio Nobel 2019 per la Letteratura all'austriaco Peter Handke

LʼAccademia di Stoccolma ha assegnato anche il riconoscimento relativo al 2018, che lo scorso anno era stato sospeso a causa della polemica sulle molestie sessuali: la vincitrice è Olga Tokarczuk

Il Premio Nobel 2019 per la Letteratura è stato assegnato all'austriaco Peter Handke. La motivazione parla del suo "lavoro influente che con ingegnosità linguistica ha esplorato la periferia e la specificità dell'esperienza umana". L'Accademia di Stoccolma ha assegnato anche il premio del 2018, che lo scorso anno era stato sospeso: la vincitrice è la polacca Olga Tokarczuk.

Lo scorso anno il riconoscimento non era stato attribuito a seguito di un grave scandalo sessuale che aveva offuscato la reputazione dell'istituzione, ora tornata in attività dopo una profonda rivisitazione della sua composizione e delle sue regole.

 

Peter Handke è un autore notissimo, nato nel 1942 nel villaggio di Griffen, in Carinzia, nello stesso luogo dove è nata la madre Maria, di etnia slovena. Il suo romanzo d'esordio Die Hornissen (I calabroni) è stato pubblicato nel 1966. Insieme alla pièce teatrale Publikumsbeschimpfung (Insulti al pubblico) gli ha dato notorietà.

 

 

"Più di mezzo secolo dopo e dopo un gran numero di opere in generi diversi, il vincitore del Nobel 2019 Peter Handke si è dimostrato uno degli scrittori più influenti in Europa nel secondo dopoguerra", scrive l'Accademia. "L'arte peculiare di Peter Handke è la sua straordinaria attenzione ai paesaggi e alla presenza materiale del mondo, che ha fatto del cinema e della pittura due delle sue maggiori fonti d'ispirazione".

 

La motivazione del riconoscimento per l'autrice polacca riguarda invece "un'immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta l'attraversamento dei confini come forma di vita". Tokarczuk è nata nel 1962 a Sulechów in Polonia e oggi vive a Wroclaw. Ha iniziato la sua carriera di autrice nel 1993 con Podróz ludzi Ksiegi  (Il viaggio del libro-popolo). Ma la svolta è arrivata con il terzo romanzo Prawiek i inne czasy del 1996 (tradotto in italiano con il titolo Dio, il tempo, gli uomini e gli angeli) che è diventato un grande successo.

 

Secondo l'Accademia il capolavoro di Tokarczuk è il romanzo storico Ksiegi Jakubowe del 2014 (I libri di Jakob, non ancora edito in italiano) "In questo lavoro ha mostrato la suprema capacità del romanzo di rappresentare una caso quasi al di là della comprensione umana".
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali