FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Firenze, torna il quadro rubato dai nazisti durante lʼoccupazione tedesca

Il dipinto "Vaso di Fiori" del pittore olandese Jan van Huysum sarà restituito alla Galleria di Palazzo Pitti

Firenze, torna il quadro rubato dai nazisti durante l'occupazione tedesca

Torna a Firenze il dipinto "Vaso di Fiori" del pittore olandese Jan van Huysum. L'opera sarà restitutita alla Galleria di Palazzo Pitti a Firenze: era stata rubata dal museo fiorentino durante l'occupazione tedesca nella Seconda Guerra Mondiale e da allora è rimasto in Germania. I Ministri degli Esteri di Germania e Italia, Heiko Maas ed Enzo Moavero si recheranno nel capoluogo toscano per l'occasione. La data dell'evento è in via di definizione. Lo fa sapere tramite una nota la Farnesina.

Per il ritorno del quadro, Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, alle quali appartiene Palazzo Pitti, si era pubblicamente speso lo scorso mese di gennaio. "Grazie, dunque, alla stretta cooperazione fra i due Ministri Maas e Moavero - afferma la Farnesina in una nota - il quadro, uno dei lavori più importanti del maestro olandese, può ora tornare al posto che gli era stato assegnato, quasi due secoli fa, dal Gran Duca di Toscana Leopoldo II della casa di Lorena".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali