FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Art influencer, sui social vince anche chi condivide la cultura

Non solo la Ferragni: critici dʼarte, studiosi e collezionisti che su Instagram immortalano musei e vernissage

Chi sono gli art influencer?

Chiara Ferragni viene fotografata davanti alla Venere di Botticelli nelle Gallerie degli Uffizi e lo scatto fa il giro d'Italia (e del mondo) in pochissimi minuti. Le reazioni sono contrastanti: decine di migliaia di like, ricondivisioni, apprezzamenti ma anche commenti indignati e inferociti dei puristi del settore. Ma può l'arte coesistere con i social? La risposta, secondo molti giovani del nostro Paese e non, sembra essere affermativa. Sono gli art influencer, studiosi della disciplina o semplici amatori, che condividono le loro esperienze in giro per musei e vernissage.  

Una tendenza che nasce all'estero ma che con il tempo ha iniziato a riscuotere molto successo anche a casa nostra. Uno dei primi a solcare questo terreno fu il giapponese Yusaku Maezawa. Nel 2017 annunciò tramite il suo profilo Instagram (@yusaku2020)  di aver acquistato una tela di Jean-Michel Basquiat per la cifra record di 110,5 milioni di dollari. Di colpo la sua fan base esplose arrivando a oltre 90mila followers (oggi ne conta oltre 560mila). 

 

La sfida della cultura è stata accettata anche dai collezionisti italiani. Il caso più noto è quello del milanese Gerry Bonetti (@gerrybonetti), avvocato con il pallino per l'arte contemporanea e una pagina Instagram da oltre 90mila follower. Nei suoi scatti preferisce non mettersi in mostra, lasciando che siano le opere a rubare la luce dei riflettori. Bonetti ama però rispondere ai complimenti e alle curiosità dei suoi seguaci, dando vita a dei "salotti culturali" nei commenti dei vari post. 

 

Un mondo, quello degli art influencer, riservato non solo a facoltosi collezionisti. Maria Vittoria Baravelli ad esempio lavora nel Museo d'Arte di Ravenna e sul suo Instagram (@mariavittoriabaravelli), dove conta quasi 23mila follower, si definisce "art sharer". Nei suoi post la vediamo posare vicino a opere pittoriche o sculture, e non mancano video in cui la giovane ravvenate dibatte con personaggi del mondo dell'arte e della cultura. 

 

Cristina Giopp è una storica e critica d'arte. Su Instagram per tutti è The Girl In The Gallery (@thegirlinthegallery), che gira per musei e gallerie condividendo con i suoi quasi 20mila follower gli scatti delle opere che più ama, accompagnate da didascalie che spiegano le storie e gli aneddoti che si celano dietro ai capolavori.   

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali