FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giardini Gourmet: il verde nascosto di Parma

Dal 10 maggio al 2 giugno la città ducale si mostra: il fascino di luoghi incantati farà da cornice a degustazioni straordinarie e selezioni musicali d’eccellenza

Giardini Gourmet, o meglio sette imperdibili appuntamenti che mescolano verde urbano, cucina d’autore e cultura. A partire da questo weekend, nella deliziosa Parma prende il via uno degli eventi clou del cartellone 2019 del progetto Parma UNESCO Creative City of Gastronomy, grazie al quale turisti e abitanti del posto potranno scoprire giardini del centro storico cittadino, tanto affascinanti quanto poco noti, gustando proposte gastronomiche d’eccellenza e selezioni musicali d’ispirazione verdiana.

Tutto merito della collaborazione con Parma Quality Restaurants, Silvano Romani e Teatro Regio di Parma - Verdi Off. E soprattutto di Angela Zaffignani, paesaggista ed esperta di botanica che ha ideato un format che tesse insieme le tre identità della città.

Innanzitutto la sua dimensione verde e culturale: la città ducale è disseminata infatti di incantevoli giardini, dalle storie curiose e significative. Un patrimonio di grande valore, di cui però manca consapevolezza, perché molti di questi angoli verdi sono spesso di proprietà privata e normalmente chiusi al pubblico.
In secondo luogo, la dimensione gastronomica: Parma è Città Creativa della Gastronomia perché qui nascono alcune delle eccellenze DOP e IGP del Bel Paese, come il Parmigiano Reggiano DOP, il Prosciutto di Parma DOP, il Culatello di Zibello DOP, il Salame Felino IGP, la Coppa di Parma IGP, il Fungo di Borgotaro IGP; ma è anche culla di altre importanti filiere come quelle della pasta, del pomodoro, delle alici e del latte.
Infine, la terza dimensione, quella musicale: qui nacquero i maestri dell’opera lirica Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini.

L’edizione primaverile di Giardini Gourmet inaugurerà venerdì 10 maggio per concludersi domenica 2 giugno: sette appuntamenti suddivisi tra quattro weekend consecutivi. Con l’esclusione dei tre eventi in programma nel weekend di apertura e dell’evento conclusivo, ogni serata avrà la forma di un “walking tour” che toccherà due giardini distinti: il primo adibito all’aperitivo, il secondo a una light dinner.
Piccola curiosità: le date di sabato 18 e sabato 25 maggio sono state inserite nel calendario internazionale ufficiale del Chelsea Fringe, il garden festival londinese che fa parte del Chelsea Flower Show. La partecipazione agli eventi è esclusivamente su prenotazione, per un massimo di 100 persone a evento.

IL PROGRAMMA:
Si comincia venerdì 10 con una “Passeggiata e degustazione tra le rose” all’ex Convento di San Cristoforo, spazio suggestivo voluto nel 1251 dalle monache benedettine di San Quintino e convertito oggi in abitazione privata. L’appuntamento è alle 19:30.

Sabato 11 Giardini Gourmet dà appuntamento a bambini e adulti alle 16.30 per una “Merenda nel Chiostro” presso il Chiostro delle Maestre Luigine.

Domenica 12 è la volta del “Brunch nel Giardino” nello storico complesso delle Orsoline 

Sabato 18, a partire dalle 19.00, la manifestazione torna nella sua classica veste itinerante per il walking tour "Il Giardiniere Goloso" con due tappe in due incantevoli angoli verdi: l'Orto Botanico dell’Università degli Studi di Parma, dove ci sarà un aperitivo e i Chiostri del Conservatorio, che ospiteranno una light dinner

Il walking tour di sabato 25, “Muro, io ti mangio”, farà invece sosta a Palazzo Marchi, un giardino nel giardino, circondato da serra e palazzo con porticato, dove verrà servito un aperitivo, e al Convitto di Maria Luigia, dove gli chef di Parma Quality Restaurants offriranno una light dinner, sulle note di un concerto a cura di Verdi Off.

Si prosegue sabato 1° giugno con il walking tour "Il prato è servito" alla scoperta di altri due affascinanti angoli verdi cittadini: il Parco Ducale, con le serre novecentesche della Limonaia e della Violetta, dai caratteri stilistici Art Nouveau, che ospiterà l’aperitivo e il Chiostro della Santissima Annunziata, dove verrà proposta una light dinner con concerto a cura di Verdi Off.

Si termina domenica 2 giugno con una piccola “Déjeuner sur l'Herbe” presso Parco Ex Eridania: uno spazio verde che prende il nome dall'ex zuccherificio, ora convertito dall'archistar Renzo Piano nell'Auditorium Paganini.

www.parmacityofgastronomy.it

Di Indira Fassioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali