FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Palermo, cane dato alle fiamme perché non serviva più: la storia di Fatima

I volontari dellʼassociazione locale "I canuzzi di Marzia e Maria" sono intervenuti per salvarlo e lʼhanno poi ricoverato. Ora sta meglio

E' stata data alle fiamme. Non serviva più. Dopo averla probabilmente sfruttata per fare cucciolate hanno pensato di disfarsene aggredendola. E' la storia di Fatima, un cane di due anni di razza Dogo. La terribile vicenda, riportata da La Stampa, è accaduta a Bellolampo, una frazione di Palermo. L'animale è stato ritrovato agonizzante. Fortunatamente, i volontari dell'associazione locale "I canuzzi di Marzia e Maria" sono intervenuti per salvarlo e l'hanno poi ricoverato. Ora sta meglio.

"Voglio ringraziare Marzia e Maria per essersi prese in carico questa ennesima creatura sfortunata, per la quale si farà tutto ciò che è necessario. Fatima è stata sottoposta a un intervento per rimuovere tutto il tessuto necrotizzato e a breve si procederà anche con una radiografia per capire meglio le condizioni della zampa posteriore, gravemente ferita. Quando l’hanno recuperata aveva ben due corde legate al collo e una febbre molto alta, dovuta alla setticemia causata dalle numerose ferite esposte, oltre a una pesante infestazione di pulci", ha detto Piera Rosati, Presidente nazionale Lndc (Lega Nazionale per la Difesa del Cane) Animal Protection.

 

"Chiediamo pene certe e dure per chi si macchia di questi reati”, ha commentato invece Emanuela Bignami di Animalisti Italiani.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali