FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nasce a Bracciano la prima casa di riposo per cani orfani

Unica in Europa, la struttura Baffi dʼargento accompagna i suoi amici a quattro zampe verso gli ultimi giorni di vita

Nasce a Bracciano la prima casa di riposo per cani orfani

Che fine fanno i cani che restano soli? Molti passano dal divano di casa alla cuccia del canile, soffrono per la morte del padrone e si lasciano morire. Baffi d’argento è il primo hospice italiano e l'unico in Europa che ospita e accudisce gli amici a quattro zampe orfani e abbandonati. Si trova a Bracciano, a pochi chilometri da Roma, e accompagna serenamente i suoi clienti speciali verso gli ultimi giorni di vita.

Dopo la morte dei padroni - Daniela Salvi, etologa da sempre appassionata di cani, ha trovato una strada per cambiare il destino di tanti animali. "Ci sono persone che muoiono e non hanno nessuno a cui affidare i loro cani, noi qui ci prendiamo cura di loro per non farli vivere nella tristezza".

Accoglienza e soccorso - "Attualmente ne abbiamo tre e altri tre sono in arrivo – spiega la fondatrice dell'hospice -. Nebbia, molto anziano e malato, è morto solo dopo 15 giorni, ma ne è valsa comunque la pena stargli accanto e prendersi cura di lui". Nella struttura di accoglienza i cani tristi che soffrono per i lutti vengono coccolati e distratti, quelli malati vengono curati. Seguono terapie come flebo, medicazioni, fasciature, ma subiscono anche interventi assicurati da una clinica veterinaria.

Tutti sono ben accolti - "L'unico discrimine per accettarli è che non siano aggressivi con altri cani". Per quanto riguarda i costi niente paura. Nei paesi anglosassoni la regola è che chi più ha paga di più. Baffi d’argento prevede una quota di 150 euro, ma non si fa problemi ad accogliere pure chi non può permetterselo. "Prendiamo tutti – assicura Daniela – pagherà chi viene dopo. Certo, accettiamo donazioni sia grandi che piccole".

Una vita dedicata ai cani - Daniela Salvi in passato si è occupata di formare insegnanti e istruttori di cani, della Protezione Civile e della Polizia, per affrontare disastri e terremoti e, dopo l’11 settembre, si è specializzata nell'insegnamento per la ricerca di esplosivi. Con la nascita dell'hospice ha deciso di continuare a dedicarsi a loro e di "accompagnarli verso la fine dei loro giorni, perché anche i cani orfani possono avere una seconda vita".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali