FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Berlusconi: Renzi è più De Mita che Moro, Grillo come Hitler

"Il premier ha scelto la strada dellʼarroganza e degli annunci", dice il leader di Forza Italia in una intervista al Foglio

Berlusconi: Renzi è più De Mita che Moro, Grillo come Hitler

"Sento dire spesso che Matteo Renzi si ispirerebbe in qualche modo a Forza Italia. Se questo è vero, allora devo dire che l'imitazione non gli è riuscita bene". "Somiglia più a Ciriaco De Mita che ad Aldo Moro". Lo afferma Silvio Berlusconi in una intervista per il ventennale del Foglio. Poi l'affondo all'M5s: "Su Grillo, dire che ripete molte parole d'ordine di Adolf Hitler, non era un'esagerazione polemica, era una constatazione tecnica".

"Renzi - prosegue il leader di Forza Italia - con noi non ha niente in comune se non la consapevolezza di dover cambiare il vecchio linguaggio della politica, solo che poi ha scelto la strada delle battute, dell'arroganza, degli annunci. "La sua è la versione 2.0 della vecchia teoria enunciata nel 'Gattopardo'".

Berlusconi, nel suo 'ventennnio' "dolceamaro", rivendica il "merito" di aver tolto dalla scena "la sinistra post comunista", di aver riunito "la maggioranza naturale degli italiani" intorno a "un centrodestra di governo", di aver fatto scoprire "il bipolarismo e l'alternanza di governo, sia pure imperfetta" e i "valori liberali".

Di contro "c'è sempre una magistratura di sinistra che condiziona pesantemente la politica, c'è il livello della tassazione, già altissimo e cresciuto ancora".

"In questi vent'anni - conclude - io ho una colpa della quale non mi do pace: non sono riuscito a convincere gli italiani a darmi il 51 per cento dei voti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali