FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Milano, anno giudiziario: cresce il numero di cause contro le banche

Da singoli risparmiatori-investitori nei confronti di banche-promotori finanziari" per "difetto di informazione" o per "la rischiosità dei prodotti"

Milano, anno giudiziario: cresce il numero di cause contro le banche

Sono "sempre in numero rilevante a Milano le cause bancarie che hanno ad oggetto il tema di grande attualità della responsabilità fatta valere da singoli risparmiatori-investitori nei confronti di banche-promotori finanziari" per "difetto di informazione" o per "la rischiosità dei prodotti". Lo rivela la relazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario milanese del presidente facente funzione della Corte d'appello, Marta Chiara Malacarne.

Nella relazione viene indicato che a Milano sono pendenti "57 procedimenti" tra cause bancarie e intermediazione finanziaria, "oltre le metà dei quali prossimi alla definizione". Le cause vertono sui difetti di informazione "sull'adeguatezza degli investimenti rispetto alla qualifica dell'investitore" e sulla "rischiosità dei prodotti proposti", ma anche sul "difetto di causa in ipotesi di contratti 'derivati', per i quali il rischio non e' bilanciato su entrambi i contraenti, ma grava esclusivamente e prevalentemente sull'investitore".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali