FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Banche, stop definitivo anatocismo

Finanze: cancellato anche per revolving

Banche, stop definitivo anatocismo

Stop definitivo all'anatocismo bancario, cioè al pagamento degli interessi sugli interessi, anche sui finanziamenti effettuati attraverso le carte revolving. Il via libera al provvedimento è arrivato dalla commissione Finanze della Camera. La maturazione non potrà essere inferiore a un anno, gli interessi debitori a carico del cliente non potranno produrre interessi ulteriori e, conteggiati al 31 dicembre, saranno esigibili da marzo dell'anno dopo.

CHE COS'E' L'ANATOCISMOL'anatocismo bancario è una pratica secondo cui una banca può sommare, al denaro prestato, gli interessi attivi maturati su quel prestito, costituendo una nuova, e più alta, base per il conteggio di interessi successivi.

Esempio pratico
– La banca presta 100 euro, con interesse del 3%. Alla prima scadenza, l'interesse da pagare sulla quota iniziale sarà di 3€. Alla seconda scadenza, il calcolo degli interessi non avviene più sulla quota iniziale di 100 euro, ma sull'importo di 103 euro, ossia il capitale inizialmente prestato aumentato dei primi interessi maturati su esso. In questo modo, l'interesse da pagare non sarà più pari a 3 euro, ma aumenterà a 3,09. Questo procedimento è l'anatocismo bancario, chiamato anche interesse composto. Lo stesso procedimento, applicato alle scadenze successive, farà logicamente lievitare gli interessi, poiché la base di calcolo cresce, col risultato di un vertiginoso aumento del debito che il cliente sarà chiamato a risanare.

Nonostante l'anatocismo sia una pratica vietata dalla legge, le banche hanno applicato questo "interesse sull'interesse" in modo sistematico, tanto da richiedere l'intervento dello Stato, arrivato solo ora.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali