FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sondrio piange Orfeo: lʼorso della Valtellina è morto a 28 anni

La notizia è stata data dall’Osservatorio Eco-Faunistico Alpino di Aprica nel Parco delle Orobie Valtellinesi che ospitava il plantigrade, nato in cattività, da 10 anni

Sondrio piange Orfeo: l'orso della Valtellina è morto a 28 anni

Dopo aver somministrato una cura antibiotica per giorni, dopo averlo imboccato per alimentarlo, dopo averlo accudito e accarezzato per settimane nella grotta dove si era rifugiato, il peggio sembrava passato e si era tirato un sospiro di sollievo. L'orso Orfeo, invece, nonostante tutto, non ce l'ha fatta ed è stato trovato morto vicino al laghetto di Aprica, all'interno del Parco delle Orobie Valtellinesi, la sua casa da una decade. Aveva 28 anni ed era nato in cattività. A stroncarlo, probabilmente, oltre all'avanzata età, una malformazione cardiaca genetica. Sondrio piange così il simbolo dell'Osservatorio Eco-Faunistico Alpino di Aprica.

In attesa dei risultati dell'autopsia, che verrà effettuata presso l’Istituto Zooprofilattico della Provincia di Sondrio, da una prima osservazione si ipotizza che, oltre all'età, la causa della morte sia attribuibile a problematiche legate al cuore, forse genetiche, che hanno provocatp anche il mal funzionamento di fegato e reni.

Orfeo era arrivato all’Aprica dal Trentino, dieci anni fa: nato in cattività, aveva vissuto prima a Trento e poi nel recinto faunistico del Santuario di San Romedio con un'orsa che era sua sorella, deceduta tempo fa. Insieme erano stati trasferiti all'Osservatorio orobico per garantire loro una vita migliore.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali