FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gite fuoriporta, tra tartufi e cioccolato

Il fine settimana 18-20 ottobre porta con sé tanti sapori e profumi tipici dell'autunno, come castagne, vino e funghi

L’autunno diventa più frizzante e porta in tavola piatti sostanziosi e profumati, come polenta, castagne, funghi e tartufi. Nel fine settimana 18-20 ottobre, le occasioni per gustarli sono numerose, dalle Alpi alla Sicilia: ne abbiamo selezionate alcune, dedicate agli appassionati delle gite fuori porta e dei buoni sapori. 

KESCHTNRIGGL, FESTA DELLA CASTAGNA - Foiana, Lana, Tesimo e Prissiano (Bolzano) - Appuntamento da giovedì 17 ottobre a domenica 3 novembre in provincia di Bolzano per godere golosi menù a base di castagne, gastronomia e abbinamenti culinari, degustazioni, musica folcloristica e mercato contadino. I borghi di Foiana, Lana, Tesimo e Prissiano propongono escursioni guidate anche notturne tra i castagneti, in compagnia di contadini e forestali per scoprire i segreti della coltivazione e l'importanza dei castagneti in natura.  La festa è targata "green event" e attenta all'ambiente tanto quanto alle tradizioni rurali delle montagne. Il nome dell'evento viene da un oggetto rurale di uso comune, il Keschtnriggl, usato per sbucciare le caldarroste appena pronte.  Ci sono anche escursioni notturne ai tre castelli di Prissiano (Castel Katzenzungen, Castel Wehrburg e Castel Fahlburg), rievocazioni storiche e molto altro ancora.  INFORMAZIONI: www.keschtnriggl.it.


FESTA DELLA POLENTA - Vigasio (Verona) – Continua fino a domenica 3 novembre la sagra che propone intrattenimento e buona cucina in onore della polenta. La si può gustare in mille modi, in compagnia di funghi, carne, pesce e formaggi, negli stand enogastronomici attrezzati per proporre un ricco menu con decine di pietanze della tradizione. Oltre alla polenta ci sono gnocchi e pappardelle, bocconcini di carne e costine, brasato di manzo e cinghiale, contorni, pizze e dolci.  E la sera ci si diverte con spettacoli di cabaret, concerti, cori degli alpini, karaoke, danze e balli.  INFORMAZIONI: www.festadellapolenta.com.


FESTA DEL MARRONE DI SAN ZENO DOP - San Zeno (Verona)- Una mostra mercato e tante ricette a base di marroni aspettano i golosi nella cittadina veronese per ben 3 weekend di festa, da sabato 19 ottobre a domenica 3 novembre.  La 16a festa del Marrone di San Zeno, che coincide con la 47a Festa della Castagne, Il clou della festa è il mercatino dei sapori, in cui assaggiare tante bontà all’insegna del Marrone di San Zeno D.O.P. tra cui, da non perdere, il minestrone di marroni, sia in versione rustica e che saporita; talmente gustosa e particolare da meritarsi il tradizionale premio a chiusura della manifestazione. INFORMAZIONI:  www.marronedisanzeno.it.


TUBERFOOD - FIERA DEL TARTUFO BIANCO - Borgofranco sul Po (Mantova) – Secondo fine settimana all’aroma di tartufo, per la manifestazione in corso fino a lunedì 21 ottobre. Raccolto nelle terre lombarde, negli ultimi anni molto attente a rispettare un'agricoltura sana e sostenibile, il tartufo bianco viene proposto in numerosi piatti di cucina tradizionale e sperimentale. Sono in programma dimostrazioni di cani da tartufo e mercatini del vecchio e dell'antico; per tutta la durata della festa è possibile noleggiare gratuitamente la bicicletta, per scoprire il patrimonio faunistico e naturalistico della zona. INFORMAZIONI: www.tuberfood.it. 


FESTA DEI FRUTTI DIMENTICATI - Casola Valsenio (Ravenna) – Le tradizioni contadine di una volta sono le protagoniste di una festa che anima le colline del ravennate fino a domenica 20 ottobre. Protagonisti sono i frutti antichi dai nomi spesso curiosi, come le giuggiole, le pere spadone e volpine, le corniole, i corbezzoli, le azzeruole e le sorbe. I ristoranti locali offrono menù naturali e dal forte potere evocativo a base di prodotti tradizionali del territorio. La festa fa rivivere le antiche tradizioni contadine locali di coltivazione delle piante, promuove la salvaguardia di alberi da frutto di varietà ormai abbandonate o fuori produzione. Ci sono anche il concorso di marmellate e di dolci a base di marroni, gli stand di degustazione di specialità autunnali e tanti buoni piatti da scoprire. di trekking e mountain bike, visite guidate al Giardino delle erbe e al Cardello.  INFORMAZIONI: http://proloco-casolavalsenio.blogspot.com/


FESTA D'AUTUNNO - Abbadia (Siena) - Il grazioso borgo toscano alle pendici del Monte Amiata, fino a domenica 20 ottobre invita a gustare il profumo della vinaccia fresca e delle caldarroste sul fuoco, mentre mostre e spettacoli itineranti contribuiscono ad allietare l’occasione. Appuntamento con la farina di castagne e i piatti a base di funghi, con i giochi di una volta, le cantine aperte e gli artigiani al lavoro nelle botteghe. Sabato e domenica mattina sono in programma escursioni guidate nel bosco alla ricerca di castagne e funghi e visite guidate al Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore con il treno dei minatori in Galleria VII. INFORMAZIONI: www.comune.abbadia.siena.it.


LEGUMINARIA - Appignano (Macerata) – Una bella sagra, in programma da venerdì 18 a domenica 20 ottobre, ci invita a scoprire i legumi preparati secondo le ricette tradizionali. I piatti sono serviti in preziose ciotole di terracotta, vere opere di raffinato artigianato dei maestri vasai. I legumi, un tempo considerati la "carne dei poveri", sono ancora oggi un cibo gustoso, genuino e nutriente. Ceci, fagioli, lenticchie, roveja, seguendo l’antica tradizione di una cottura lenta e senza evaporazione degli aromi, sono tutti da scoprire e da gustare  insieme a un buon bicchiere di Rosso Piceno, dopo una bella esplorazione della Mostra-Mercato della terracotta e della Ceramica artistica contemporanea, oppure della Mostra d'arte con le opere degli artisti locali. INFORMAZIONI: www.leguminaria.it .


CIOCCOTUSCIA – Viterbo – I migliori prodotti dolciari della Tuscia viterbese promettono esperienze deliziose nella sontuosa cornice di Palazzo dei Papi sabato 19 e domenica 20 Ottobre. Viterbo, per un weekend si trasforma in villaggio del gusto con oltre 40 espositori che propongono prodotti deliziosi, tra cui biscotti, cioccolato, pizze di pasqua, dolci alla lavanda, miele e confetture, liquori e amari, prodotti a base di nocciole e castagne e tante altre delizie.  Ci sono anche esibizioni di lavorazione della cioccolata, scuole di pasticceria, giochi e spettacoli per i bambini. Ingresso gratuito dalle ore 10.30 alle ore 19.00. INFORMAZIONI:  www.cioccotuscia.it. 


SAGRA DEL TARTUFO - Canterano (Roma) - Secondo fine settimana, sabato 19 e domenica 20 ottobre in compagnia del prezioso Tartufo di Canterano, piccolo borgo gioiello in provincia di Roma che offre una vista mozzafiato sulla Valle dell’Aniene e sui monasteri di San Benedetto e Santa Scolastica. Nei due fine settimana della sagra viene celebrato in prezioso tubero locale, raccolto nei boschi che circondano il borgo, considerato fra i più belli d’Italia. 

 

SAGRA DELLA CASTAGNA - Cassano Irpino (Avellino) – E’ tutta dedicata al frutto tipico dell’autunno e giunge alla sua  43esima edizione; lo scenario è offerto dallo splendido borgo medievale noto anche per le sue sorgenti, fonti storiche dell’Acquedotto Pugliese. Sabato 19 ottobre e domenica 20 ottobre, oltre che sui deliziosi frutti, l'attenzione si concentra sull'ambiente e sui bambini, con attività dedicate e giochi. Gli stand gastronomici sono aperti per entrambe le giornate sia a pranzo che a cena con i piatti tipici della tradizione, tra cui la maccaronara, i ravioli, la minestra maritata, la zuppa di castagne senza dimenticare le ottime carni alla brace, il caciocavallo impiccato e piatti a base di tartufo nero irpino. Si chiude con dolci a base di castagne e caldarroste per tutti. In programma anche la visita alle sorgenti di Cassano Irpino e il volo delle mongolfiere. INFORMAZIONI: www.comunecassanoirpino.it.


FUNGHI FEST A CASTELBUONO - Castelbuono (Messina)- Un saporito fine settimana attende i palati fini    nell'antico borgo di Castelbuono, nella vallata delle Madonie, tra boschi di frassini, querce e ciliegi in una sagra che unisce storia, arte e cultura. I tre giorni della festa, da venerdì 18 a domenica 20 ottobre, sono una vera full immersion tra arte, storia, cultura, tradizione e ottima enogastronomia locale. Il fungo il protagonista delle degustazioni, ma ci sono anche visite guidate alla scoperta della cittadina medievale, escursioni naturalistiche, musica, spettacoli con gli artisti di strada e i gruppi folkloristici, mostre e convegni.  INFORMAZIONI www.facebook.com/funghifest.


OTTOBRATA ZAFFERANESE - Zafferana Etnea (Catania) - Tutte le domeniche del mese di ottobre, fino al giorno 27, il centro di Zafferana Etnea si anima a partire dalle ore 10.00 con questa bella manifestazione, nata come mostra-mercato di prodotti tipici, e poi diventata nel tempo una manifestazione complessa, con i prodotti tipici della terra e i loro derivati: l'uva, il vino, la mostarda, il miele, le mele e la frutta di stagione (fichi d'India, melograni, noci, nocciole, castagne, pistacchi ecc.), i funghi porcini dell'Etna, l'olio, le olive e le conserve sott'olio. Un ampio spazio è dedicato ai prodotti artigianali e il visitatore può, lungo il percorso del centro storico, fermarsi ad osservare gli antichi mestieri ormai in via di estinzione (scultori del legno e della pietra lavica, pittori di sponde di carretti siciliani, ricamatrici, lavoratori del ferro battuto, pupari ecc.). Nella Villa comunale sono invece collocati gli stand che espongono e vendono salumi, formaggi tipici siciliani e conserve alimentari. Informazioni: www.ottobrata.it.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali