FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tra Italia e Austria: in bici lungo il fiume Drava

Itinerari semplici tra paesaggi mozzafiato, laghi purissimi, montagne incantate. Si parte da Dobbiaco, si arriva a Villaco

Trenta, al massimo quaranta chilometri al giorno, lungo un itinerario dolce e avvolgente disegnato per lo più su piste ciclabili. Infine una organizzazione affidabile che porta i bagagli da albergo ad albergo. Queste le caratteristiche tipiche e confortevoli del viaggio in bicicletta preferito da sempre più italiani, in un mix di sport, paesaggio, natura e storia. Una formula sempre più vincente e un magnifico itinerario può essere quello che segue il fiume Drava.

Pedalare tra natura e storia: il tour della Drava

Itinerari semplici tra paesaggi mozzafiato, laghi purissimi, montagne incantate. Si parte a Dobbiaco, si arriva a Villaco

leggi tutto

La Drava è un fiume che nasce in Italia, vicino a Dobbiaco e che scorre per centinaia di chilometri per andare ad alimentare il Danubio, non prima di aver percorso vallate, città, nazioni,  tra panorami mozzafiato. Ecco quindi alcuni itinerari su due ruote, ben organizzati e abbordabili anche da amatori, proposte da FUNactive tours.

Una delle ciclabili più belle d'Europa - Il “Drau Radweg“ (ciclabile della Drava) è uno dei più bei percorsi d’Europa ed è adatto a tutta la famiglia. Questo itinerario, amato anche da Gustav Mahler che soggiornava a Dobbiaco e al Lago di Wörth, vuole congiungere in un’ideale unione l’Alta Pusteria alla Carinzia. Viaggio in bici poco impegnativo, senza grandi dislivelli, adatto per tutta la famiglia. Percorso prevalentemente in discesa e molto affascinante per i luoghi che attraversa e soprattutto per come sfrutta le ciclabili. La pista ciclabile segue il corso del fiume Drava e del fiume Gail verso il basso, quasi senza salite e in gran parte senza traffico. Pista ciclabile asfaltata con tratti di sabbia battuta.

A Lienz, la romana Aguntum - Si comincia dalla val Pusteria dove si può visitare può visitare il lago di Dobbiaco o il Lago di Landro e godersi la vista delle famose Tre Cime di Lavaredo. C’è anche la possibilità di fare un’arrampicata nel parco d’avventura di Dobbiaco o di andare al parco zoologico Gustav Mahler. La seconda tappa è San Candido (da visitare la chiesa romanica) ed il confine italiano vicino a Prato alla Drava. Da qui comincia la leggera discesa che Vi porterà dolcemente sino alla bellissima Lienz, una delle città più soleggiate in Austria, dove si può visitare il magnifico castello di Bruck, che fu dimora dei Conti di Gorizia, oppure la zona archeologica romana di quella che fu Aguntum, città in cui si incrociavano i commerci tra il nord e il su dell’Europa.

La vivacissima Villaco e i suoi laghi - La pedalata successiva raggiunge il passo Gail a Kötschach-Mauthen: attraverso un paesaggio idilliaco costellato da paesini da fiaba si arriva a Tröpolach. Fino ad arrivare a Villaco, poco lontana dal l’italiana Tarvisio. Il centro storico, ricco di scorci che ricordano l’Italia, è teatro di una molteplicità di manifestazioni: cultura urbana animata da una spiccata animazione,  in un centro storico costellato di boutique, negozi specializzati, caffè e ottimi ristoranti. nei dintorni due magnifici laghi, come il Faaker See e l' Ossiacher See dove è consigliabile fare un rigenerante tuffo prima di terminare il giro sui pedali con ritorno a Villaco.

L'itinerario Bressanone - Klagenfurt - Tra le varie proposte cicloturistiche lungo la ciclabile della Drava si può partire anche da Bressanone e arrivare alla capitale della Carinzia, la splendida Klagenfurt, lungo un itinerario che segue il fiume lungo 275 chilometri, da percorrere in 8 giorni in una paesaggio di laghi, come l Worther See su cui si affaccia Klagenfurt, dall’acqua così pura da essere potabile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali