FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La Boemia e il fascino delle fortezze barocche

Un modo originale per conoscere le tante bellezze della Repubblica Ceca. Esempi di urbanistica barocca

Il variopinto mosaico di monumenti barocchi della Repubblica Ceca comprende, oltre ai palazzi ed ai giardini, anche le fortezze militari e le fortificazioni storiche. L’imperatore austroungarico Giuseppe II a far realizzare le due città fortificate della Repubblica Ceca. Josefov ricorda il suo stesso fondatore, mentre Terezín porta il nome di sua madre, l’imperatrice Maria Teresa.

Le fortezze boeme e il fascino del barocco

Terezín, capolavoro d'architettura militare, nella Boemia settentrionale, è diventato, nel corso della storia, simbolo di sofferenza e di oppressione, poiché i nazisti la scelsero per trasformarla in ghetto ebraico ed in carcere della Gestapo. Oggi la fortezza è un memoriale e luogo di commemorazione. La chiesa della Risurrezione del Signore nel centro cittadino ed il Memoriale di Terezín, con le sue singole parti, quali il Museo del ghetto nella vecchia scuola di Terezín, la Caserma di Magdeburgo e la Piccola fortezza, che ebbe la funzione di carcere della Gestapo di Praga, ricordano ancor oggi i l'epoca in cui Terezín diventò per gli ebrei di tutta Europa il punto di transito sulla strada verso i campi di sterminio.

Josefov, dalla guerra alla musica - Il destino di Josefov, nella Boemia orientale, è stato completamente diverso. E' stato demanio militare molto più a lungo, ed i militari l’hanno abbandonato soltanto dopo il 1989. Attualmente ospita un annuale festival musicale, che si svolge all'interno della  fortezza barocca. Ogni anno tra i corridoi della città fortificata risuona la musica heavy metal del festival Brutal Assault, che attrae sempre più persone che giungono fin qui per ascoltare la loro musica preferita e per godere dell’atmosfera irripetibile, apprezzata sia dai visitatori che dai musicisti.

La fortezza di Cheb - Ma non sono queste fortezze i soli capolavori d’ingegneria militare realizzate in Boemia durante il secolo barocco. La città di Cheb iniziò a trasformarsi in fortezza di confine per decisione dell’imperatore Ferdinando III già dal 1652, quando in tutto il regno di Boemia, solo Praga aveva statuto di città fortificata. L’originale fortezza medievale si trasformò in una cittadella fortificata barocca con la tipica muratura in mattoni rossi utilizzati, appunto, per la costruzione delle casematte e delle mura perimetrali della fortezza. La fortezza è aperta tutto l’anno.

La prigione di Silvio Pellico - Se desiderate conoscere il barocco militare austero , recatevi alla fortezza dello Spielberg a Brno, tristemente famosa in Italia per essere stata la prigione per tanti fautori del Risorgimento tra cui Silvio Pellico che là scrisse “le mie prigioni”. La fortezza fu costruita nel 1742 dal colonnello Rochepin e per quasi cento anni fu usata come carcere. I primi visitatori le poterono vedere già nel 1880. Le casematte sono aperte tutto l’anno.

Olomouc e le sue fortificazioni - Nonostante si sia conservato ben poco della fortificazione medievale della città di Olomouc – è possibile vedere, ad esempio nei Giardini Bezručovy una delle porte di ingresso alla città, chiamata Ebraica – diversa, è la situazione della fortezza barocca. Dopo la guerra dei trent’anni Olomouc fu dichiarata città fortificata e, nella metà del XVIII secolo, fu circondata dall’anello delle cosiddette mura teresiane. Visitando la città potrete vedere, ad esempio, la Porta Teresiana la cui struttura architettonica ha le caratteristiche di antico arco di trionfo e che, unica delle porte della fortificazione, si è conservata nella sua posizione originale, il Fortino della Corona, con la santabarbara barocca oppure la monumentale Armeria teresiana. Cent’anni più tardi, ai bastioni della fortezza si è aggiunto un collare di roccaforti. 

Per informazioni: www.czechtourism.com

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali