FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donnavventura: alla scoperta della Costa Rica

Una natura lussureggiante, in un Paese molto amato dai surfisti e dagli appassionati di flora e fauna

La Costa Rica è uno dei Paesi più piccoli dell’America centrale, bagnato dal mar dei Caraibi e dall’Oceano Pacifico. Copre infatti una superficie di soli 51000 chilometri quadrati e la sua popolazione è di circa 5 milioni. Dal punto di vista demografico la popolazione è costituita per oltre l’80 per cento da bianchi e da meticci nati dalla mescolanza tra i conquistadores europei e gli indigeni.

È stato scoperto da Cristoforo Colombo nel 1502 in occasione del suo quarto viaggio verso le Americhe, ma la prima penetrazione nell'interno ebbe luogo nel 1563 quando J. Vásquez de Coronado conquistò il Paese e fondò la città di Cartago, capoluogo della Costa Rica fino al 1823. È sicuramente un Paese affascinante soprattutto dal punto di vista naturalistico. Il suo cuore verde, infatti, ospita una grande quantità di specie animale.

Il Paese ha ben 1200 chilometri di coste che sono una vera e propria attrazione per gli amanti del surf. In questo territorio, una delle mete più ambite dai surfisti è Tamarindo. Si tratta di un piccolo centro abitato che durante l’alta stagione si popola, per l’appunto, soprattutto di surfisti in cerca dell’onda ideale. Una località dall’atmosfera rilassata e vacanziera.

Una spiaggia da sogno è anche quella di Samara, affacciata sull’Oceano Pacifico. È una località che da molto tempo è tra le preferite dagli abitanti del Paese, ma più di recente è invece divenuta conosciuta anche a livello internazionale soprattutto per quel turismo di nicchia rappresentato dagli amanti del surf.

Sicuramente il colore predominante del Costa Rica è il verde che caratterizza gran parte del territorio nella parte interna del Paese. È qui che si concentrano una flora ed una fauna davvero unica. Le indiscusse regine di questo Paese si può dire che siano le rane! Si contano circa 160 specie di anfibi. Alcune si sono adattate a vivere lontano dai corsi d’acqua, depositando le uova sulle foglie e vivendo sugli alberi grazie alle loro zampe a ventosa.

La fitta foresta pluviale è abitata da molti che poi sono diventati gli animali simbolo del Paese, come il bradipo e il colibrì. In Costa Rica convivono gli estremi, il bradipo noto come l’animale più lento al mondo, e il colibrì il volatile con il battito d’ali più veloce in assoluto.
Particolarmente nota è Santa Teresa, è una piccola città nella provincia di Puntarenas. Nata come semplice villaggio di pescatori è diventata la meta ideale per abili surfisti, che qui possono trovare tipici locali e ristoranti proprio sulla spiaggia.

San Josè è la capitale del Paese, nonché il capoluogo della provincia del cantone omonimo. È ubicata nella Valle Centrale e sorge sulla Meseta Central. La sua crescita fu repentina grazie allo sviluppo delle piantagioni di caffè nella campagna circostante. Il caffè viene chiamato “grano de oro”, perché questo piccolo chicco ha portato benessere e ricchezza al Paese. La Meseta Central, la grande vallata, possiede le condizioni ideali per la coltivazione dell’arbusto del caffè che predilige terreni drenati e temperature costanti. I chicchi sono contenuti in bacche verdi che maturando diventano di colore rosso intenso, ed è solo in questo momento che vengono colti, rigorosamente a mano. San Josè deve molto alla coltivazione del caffè perché è grazie ad esso che si sviluppò a tal punto da divenire la capitale.

Nell’entroterra della Costa Rica si celano i segreti di questo Paese. In questo cuore verde vive una sterminata varietà di insetti. La foresta pluviale è uno degli ambienti più lussureggianti del pianeta, dove l’incredibile profusione di piante crea una varietà di micro habitat sovrapposti ognuno con il proprio peculiare insieme di specie animali o vegetali che interagiscono. Si contano quattro specie di scimmie, tra cui la nera scimmia urlatrice, la minuta scimmia scoiattolo e il cebo cappuccino… piccoli animali dotati di grande curiosità di simpatia. I corsi dei fiumi ospitano i coccodrilli e tra le fronde degli alberi si nascondono una miriade di volatili tra cui l’uccello serpente e i trampolieri. Un giardino dell’Eden che trabocca di vita e che crea uno spettacolo da lustrarsi gli occhi!
La Costa Rica è un continuo susseguirsi di foreste e spiagge… e al calar del sole veste l’ambiente di un colore incandescente creando un’atmosfera quasi irreale.

Donnavventura: alla scoperta della Costa Rica

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali