FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, arriva Qwant: il motore di ricerca che tutela la privacy

Permette di navigare in piena libertà: nessun cookie installato nel browser, addio alla cronologia, e soprattutto niente tracciamento dati per scopi di pubblicità

Milano, arriva Qwant: il motore di ricerca che tutela la privacy

Dopo essere stato ideato e sviluppato in Francia, Qwant arriva in Italia. Apre a Milano la sede legale del motore di ricerca che tutela la privacy degli utenti. Qwant non installa cookie nel browser (servono a memorizzare i dati durante la navigazione), non conserva la cronologia, non indicizza i siti a convenienza, non traccia le nostre ricerche per scopi pubblicitari. Qwant permette in sostanza una navigazione libera e imparziale e lavora in virtù della protezione dei dati personali.

Qwant è nato nel 2013 con l'idea di tutelare le informazioni che l'utente fornisce invece di sfruttarle. Nel 2016 ha raddoppiato il numero di visite annuo rispondendo a oltre 2,5 miliardi di richieste. Nei quattro anni di attività il motore di ricerca ha sviluppato una serie di servizi: dalla Qwant Junior, destinata ai bambini, alla Qwant Music, per gli appassionati di musica. A inizio 2017 è diventato anche un'app.

Dopo aver consolidato la sua posizione in Francia e in Germania, Qwant ha deciso di investire in Italia. "Si tratta di una realtà davvero unica nel panorama internazionale, per approccio, dinamismo e solidità data dalla fiducia che ha ottenuto presso gli investitori - ha affermato Fabiano Lazzarini il County Manager della nuova sede milanese - Il bagaglio di esperienze e competenze che trovo qui costituisce una spinta fondamentale per realizzare anche nel nostro Paese l’obiettivo di Qwant: rispettare la vita privata delle persone e garantire la riservatezza ad aziende e istituzioni, perché in un mondo dove i dati sono il nuovo petrolio è necessario proteggere le proprie risorse naturali e non lasciarle in balia di chi volesse servirsene”.

“Siamo certi che anche in Italia ci sia oggi lo spazio per offrire agli utenti della Rete un’alternativa europea ai grandi player americani, così come siamo certi che Fabiano Lazzarini sia la persona giusta per vincere questa sfida”, ha dichiarato Eric Leandri, Presidente e fondatore di Qwant.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali