FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mark Zuckerberg vittima degli hacker: violati i suoi profili social

Il gruppo, identificato dal nome OurMine, avrebbe sfruttato lʼabitudine del fondatore di Facebook di usare la stessa password

Mark Zuckerberg vittima degli hacker: violati i suoi profili social

Neanche Mark Zuckerberg si è salvato dagli hacker. Tutti i profili social del fondatore di Facebook sono stati violati da un gruppo, identificato dal nome OurMine, che avrebbe sfruttato la pessima abitudine di usare ripetutamente la stessa password, tra l'altro molto semplice: "dadada".

Gli hacker sono entrati nei profili Instagram, Twitter, LinkedIn e Pinterest di Mark Zuckerberg. Su Twitter - che Zuckerberg non usa da quattro anni - gli hacker si sono divertiti a scrivere: "Hey @finkd, eri nel database di LinkedIn con la password dadada", come riporta l'edizione online di Newsweek.

Su Pinterest hanno modificato il nome del profilo in "Hacked By OurMine Team", mentre non ci sarebbe stato nessun accesso all'account di Facebook. Poche ore dopo la violazione sarebbe scomparsa qualunque traccia dei danni sui profili, mentre l'account Twitter del collettivo OurMine è stato sospeso.

La password di Zuckerberg sarebbe stata recuperata dal database di credenziali rubate da oltre 100 milioni di profili su LinkedIn, sottratte alla piattaforma nel 2012, di cui però si è avuta notizia solo pochi giorni fa. L'episodio è simile a quanto accaduto qualche giorno fa al profilo di alla popstar Katy Perry.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali