FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Stefano Donadel Campbell: "Abbiamo scelto il Made in Italy come punto di forza"

Il ceo di My Style Bags parla a TgcomLab dellʼazienda milanese specializzata nella creazione di borse, borsoni e accessori

Ad oggi, conta 18 punti vendita, tra negozi diretti e franchising in Italia e Europa. Si distingue per l'elevata qualità dei suoi articoli e per la loro personalizzazione con il ricamo di iniziali, nomi o loghi. È My Style Bags, azienda milanese specializzata nella creazione di borse, borsoni e accessori che ha fatto del Made in Italy il suo punto di forza. Stefano Donadel Campbell, ceo 37enne dell'impresa, racconta a TgcomLab com'è nata My Style Bags e cosa la rende riconoscibile sul mercato. 

Com'è nata My Style Bags?

My Style Bags è nata dall'idea e dal gusto di Lorenza Bellora, che, insieme a suo fratello Giuseppe e a me, ha scelto il Made in Italy come punto di forza. Design raffinato, attenzione ai dettagli e selezione dei materiali sono i valori aggiunti dei prodotti oltre indubbiamente alla personalizzazione con il ricamo, capace di valorizzare stile e personalità.


Qual è l'elemento di forza della sua azienda?
Sicuramente l'attenzione ai dettagli e la ricerca di materiali di qualità. Basti pensare che i tessuti nascono su disegno di Lorenza Bellora e sono quindi unici per le nostre collezioni. Ma anche la praticità e l'eleganza, dettati da uno stile mai urlato che fa della personalizzazione, realizzata in negozio oppure online, l'elemento principale della riconoscibilità di My Style Bags.

 

Qual è la competenza più importante chiesta a un manager oggi?

Ascoltare i propri collaboratori facendo squadra; porre attenzione a quello che i clienti quotidianamente chiedono e cercano e sapersi adattare al cambio di scenario, mai tanto come in questo periodo, seguendo anche il proprio istinto senza farsi scoraggiare mai.

 

Quale consiglio dà a chi vuole intraprendere una carriera nel settore in cui opera?

Avere determinazione e passione per quello che si fa; capire cosa fanno i competitor anche fuori dai propri confini e non avere paura di non saper fare, si impara tutto, i successi non nascono da soli.

 

Come la pandemia ha cambiato il settore? 
Turismo e viaggi sono settori fortemente colpiti dalla pandemia, di conseguenza anche il comparto valigeria sta soffrendo. Si viaggia in maniera diversa, con auto e treno soprattutto. Il tipo di bagaglio morbido che produciamo si adatta bene a questo tipo di esigenze, anche se i nostri borsoni rimangono comunque misura bagaglio a mano per l'aereo.

 

Quali sfide vi aspettano?

Vogliamo continuare a essere riconoscibili per la qualità dei nostri prodotti e per uno stile che non abbiamo mai tradito e che stiamo esportando sempre più oltre il confine italiano. Crediamo ancora molto nei negozi fisici e stiamo pianificando la nostra espansione, che non si è fermata neppure in questo difficile momento. L'ultima apertura è stata fatta a Bologna nel mese di settembre.

 

Come si tiene aggiornato?

Leggo diversi quotidiani e siti online, ma soprattutto cerco di relazionarmi costantemente con persone che hanno esperienze e operano in settori diversi dal mio.

 

Come trascorre il suo tempo libero? 

Molto semplicemente, con mia moglie Benedetta e i nostri bambini Lodovico e Gregorio, gli amici e le nostre famiglie. Appena possiamo scappiamo in Toscana per fare sport e rilassarci.

 

Un successo e/o un errore da cui ha imparato qualcosa?

Un successo è stato ed è quello di aver avuto la possibilità di lavorare con marchi molto importanti, coi quali abbiamo avviato stabili co-branding. Un errore quello di pensare di non poter raggiungere un traguardo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali