FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il relatore interagisce con una platea virtuale: il metodo per non fermare la formazione professionale 

Alfio Bardolla Training Group, azienda di formazione finanziaria personale, ha elaborato un nuovo concept per far proseguire gli eventi digitali anche in tempo di coronavirus

alfio bardolla
Ufficio stampa

In questi mesi il settore degli eventi live sta attraversando una grave crisi dovuta agli stop imposti dalla pandemia. Questo mercato, ogni anno, genera un indotto di 64,7 miliardi di euro, con un impatto diretto sul Pil di 36,2 miliardi e impiega oltre 560mila addetti. Anche l'ambito della formazione professionale in presenza si è dovuta fermare. Alfio Bardolla Training Group, azienda di formazione finanziaria personale leader in Europa, con oltre 100 collaboratori, che con i suoi programmi e corsi ha formato più di 43mila professionisti, ha però trovato una soluzione per proseguire la propria attività. 

Flessibilità per adattarsi al cambiamento - “Come molte altre realtà, siamo costretti a interrompere tutti i nostri corsi dal vivo fino a data da destinarsi. Ma come insegniamo nei nostri corsi, per avere successo bisogna porsi obiettivi ben definiti e avere un atteggiamento flessibile, per essere in grado di adattarsi al cambiamento”, ha dichiarato Alfio Bardolla, fondatore e Ceo di ABTG s.p.a. “Inoltre, come leader del settore sentiamo la responsabilità di trovare soluzioni innovative per supportare le molte realtà del nostro comparto attualmente in difficoltà. Spesso dai momenti di crisi nascono nuove idee e opportunità; noi abbiamo deciso di sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia per innovare il settore e continuare a offrire i nostri servizi al meglio”.

 

Nuovo concept per eventi digitali - Le piattaforme classiche che sono state utilizzate negli ultimi mesi per meeting e riunioni di lavoro non offrono però le funzionalità necessarie per offrire a platee di ampie dimensioni i servizi formativi a cui ABTG ha abituato i professionisti che si affidano alla sua competenza. La società ha dunque condotto un progetto di screening per individuare le migliori possibilità disponibili sul mercato, alla ricerca della soluzione per le proprie esigenze. Ha individuato un nuovo concept per eventi digitali, progettato per ottenere la massima efficacia nelle inquadrature di una ripresa live di tipo televisivo. L’azienda ha deciso di utilizzare spazi con grandi schermi LED per veicolare i contenuti. In questo modo, offre ai relatori presenti in studio, nel rispetto delle norme di sicurezza, la possibilità di vedere il pubblico collegato in videoconferenza e interagire con i partecipanti, grazie alla platea virtuale trasmessa live su un grande face-wall. ABTG, per prima in Italia, riprenderà quindi i propri corsi in formato livestream

 

Trainer e Buddy seguiranno i percorsi formativi - Tra i corsi già in programma quelli su Commodity, Stralci, Numero1 con Giacomo Bruno, Immobili. Le sessioni di formazione sono efficaci come se svolte in presenza, grazie ai Trainer di ABTG sul palco virtuale in live streaming, con i quali il pubblico potrà interagire, e ai Buddy che seguiranno privatamente i partecipanti in stanze Zoom, per la parte pratica. “Vogliamo che questo nuovo format diventi il modo migliore di fare formazione e che i professionisti che si rivolgono alla nostra azienda facciano parte di questo cambiamento insieme a noi”, conclude Bardolla.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali