FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sanremo, addio a Giampiero Artegiani: scrisse "Perdere lʼamore"

Il cantautore e produttore aveva 63 anni. Aveva iniziato negli anni 70 insieme a Michele Zarrillo

Sanremo, addio a Giampiero Artegiani: scrisse "Perdere l'amore"

E' morto lunedì sera nell'Ospedale israelitico di Roma, Giampiero Artegiani, uno dei nomi più illustri della musica autorale italiana. Tra i tanti grandi successi da lui scritti anche "Perdere l'Amore" con cui Massimo Ranieri trionfò al Festival di Sanremo nel 1988 e "A casa di Luca" di Silvia Salemi. Artegiani, che aveva 63 anni, oltre che autore di testi fu anche produttore e discografico. Lascia la moglie Fernanda e un'unica figlia, Lucrezia.

Portano la firma di Artegiani anche molte altre pietre miliari della musica italiana tra le quali "La mia libertà", scritta insieme a Franco Califano, ma anche successi di Michele Zarrillo, tra i quali "Mani nelle mani", presentata al Festival di Sanremo nel 2017. Proprio con Zarrillo aveva iniziato la carriera militando nel gruppo prog-rock dei Semiramis, di cui il cantante era la voce. Artegiani aveva partecipato anche a due Festival di Sanremo in qualità di cantautore nella sezione giovani: la prima nel 1984, la seconda nel 1986, quando si piazzò al terzo posto con "E le rondini sfioravano il grano", alle spalle di Lena Biolcati e Aleandro Baldi.

Massimo Ranieri: "Grazie a lui sono rinato" - "Devo a lui la mia rinascita. Se oggi sono qui è grazie a Giampiero Artegiani": Massimo Ranieri è addolorato e commosso per la scomparsa dell' autore di "Perdere l'amore". All'epoca Ranieri aveva lasciato da tempo la musica per dedicarsi al teatro e fu proprio quella canzone a scatenare la scintilla della voglia di tornare. "Stava male da tempo, ma la notizia della sua morte mi è arrivata tra capo e collo come una brutta botta - dice Ranieri -- Per me era un amico, una persona riservata e simpaticissima, dolcissima. Avevamo una grande sintonia. Ovviamente vivrà sempre nei cuori delle persone che lo hanno amato e stimato. L'arrivo nella mia vita di 'Perdere l'amore' è stato quel momento di cui si dice 'quando passa l'Angelo e dice amen'. Questa canzone ha ridato linfa vitale al Massimo Ranieri cantante".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE