FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pier Silvio Berlusconi: "Eʼ un bene che ci sia un governo, vediamo cosa farà"

Il vicepresidente di Mediaset commenta la situazione politica in Italia: "Mi auguro che Salvini e Di Maio siano bravi e competenti"

"Siamo di fronte a due ragazzi, mi auguro che siano bravi e competenti. Vediamo cosa faranno". E' l'auspicio di Pier Silvio Berlusconi sulla situazione politica italiana riferendosi ai vicepremier Di Maio e Salvini. "Il fatto che ci sia un governo è positivo per i cittadini e per le imprese. Certo, un'alleanza tra due forze che si erano opposte fra loro in maniera anche netta non l'avrei prevista", ha aggiunto il vicepresidente di Mediaset.

Parlando con i cronisti a Montecarlo durante la presentazione dei palinsesti, Pier Silvio Berlusconi torna anche sulle parole del premier Conte sul conflitto di interessi in occasione del discorso di insediamento: "Ho apprezzato il fatto che per la prima volta si sia parlato di conflitti di interesse in generale, senza nessun riferimento specifico al 'nostro' conflitto di interessi, che per anni è stato al centro dell'attenzione".

"Sul futuro della tv nel M5S si mettano d'accordo" - "Si mettano d'accordo nel Movimento Cinque Stelle" sul futuro della tv: se il vicepremier Di Maio sostiene che le tv generaliste italiane 'hanno i giorni contati', "Grillo dice che bisogna mettere sul mercato due reti pubbliche e portare a casa miliardi di euro. Mi sembra che le due cose non vadano d'accordo". E' la stoccata dell'ad e vicepresidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi a Di Maio che aveva replica anche sottolineando l'impegno della sua azienda.

"Io prendo le frasi dette dal ministro, che molto spesso vengono scritte e de contestualizzate, come spinta a innovare nelle aziende italiane e in particolare chi fa tv e comunicazione, non può essere che una spinta condivisibile e benvenuta. Sull'innovazione - ha detto rivolgendosi ai giornalisti - sapete le difficoltà che l'editoria in Italia ha avuto e più di quello che abbiamo fatto come investimento, rischio e spirito imprenditoriale non si poteva fare" ha detto citando il restyling di Rete quattro, i progressi fatti in Spagna, il lancio di Infinity primo servizio Ott in Italia, Premium on demand e la costruzione del polo radiofonico con "quattro radio che perdevano e ora hanno margine e crescita" sino al lancio di nuovi canali. "Tutto si può dire tranne che non sia un'azienda che innova e rischia, continua a crederci e spinge" ha detto.

Palinsesto Mediaset, i volti della prossima stagione

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali