FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Mediaset, presentati i palinsesti: a "Striscia la Notizia" arrivano Luca Argentero e Alessandro Siani

L'amministratore delegato di Mediaset Pier Silvio Berlusconi: "Striscia è un pezzo della televisione italiana, è un pezzo d'Italia"

Nel corso della presentazione alla stampa delle nuove stagioni tv Mediaset, Pier Silvio Berlusconi ha voluto sottolineare il valore di "Striscia la Notizia".

Il tg satirico di

Antonio Ricci

ha appena concluso un’edizione con risultati d’ascolto più che ottimi e una centralità editoriale assoluta. A settembre si comincia con

Luca Argentero

e

Alessandro Siani

alla conduzione.

 




 


"Striscia la Notizia - ha detto l'amministratore delegato Mediaset, è una macchina da guerra. Su quasi tutti gli altri canali ci sono giochi, giochi, giochi: l’unica cosa diversa che porta allegria con un livello di credibilità unico è ‘Striscia la Notizia’. Tanti complimenti ad Antonio Ricci e alla sua squadra: un pezzo della televisione italiana e un pezzo di Italia".


 


Durante la serata, i massimi vertici Mediaset hanno anche anticipato ai giornalisti una novità assoluta: la coppia d’esordio della ripartenza boom di "Striscia" prevista martedì 27 settembre sarà composta da Luca Argentero e Alessandro Siani.


 


Mediaset: ecco la nuova stagione di Canale 5, Italia 1 e Rete 4


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali