FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Loretta Goggi: 65 anni tra sceneggiati, imitazioni e varietà

Lʼartista festeggia il compleanno in tv, dove ha passato gran parte dei suoi 56 anni di carriera

Loretta Goggi: 65 anni tra sceneggiati, imitazioni e varietà

Showgirl, cantante, attrice, conduttrice, giudice in tv. Tutto e questo è Loretta Goggi, che compie 65 anni festeggiando in quella che è la sua seconda casa: la televisione. Da bimba prodigio a stella del varietà e poi la radio, il cinema, il teatro, il successo di "Maledetta primavera". Quella della Goggi è una carriera che ha attraversato tutta la storia della televisione italiana. Un viaggio affrontato con straordinaria bravura e simpatia.

Loretta Goggi: 65 anni tra sceneggiati, imitazioni e varietà

La carriera di Loretta Goggi, inizia prestissimo, quando la poliedrica artista è solo una bambina. Nel 1959 la nota Silvio Gigli che la vuole al concorso radiofonico, "Disco magico", che Loretta vince in coppia con Nilla Pizzi. Già nel 1960, la Goggi incide la sua prima canzone, scritta da Nico Fidenco, per la riedizione del film francese "Sangue alla testa". Il brano arriva dopo il debutto da attrice nello sceneggiato televisivo "Sotto processo", che sarà il primo di una lunga serie.

Il grande successo, dopo alcuni ruoli cinematografici minori e l'esperienza in teatro in vari spettacoli, arriva ancora grazie al piccolo schermo e a "La Freccia Nera", sceneggiato tratto dal romanzo di Robert Louis Stevenson, che la consacrerà al grande pubblico.

Gli Anni Settanta, per la Goggi, sono quelli in cui inaugura la stagione dei varietà e dove scopre il grande talento di imitatrice. In primis, accanto a Pippo Baudo, in "Canzonissima", nella stagione 1972-73 e poi insieme ad Alighiero Noschese in "Formula 2", dove imita le grandi protagoniste della musica italiana, da Mina a Milva, da Gabriella Ferri a Patty Pravo, diventando la regina del varietà del sabato sera.

La Goggi è ormai una star, tanto da meritarsi le copertine delle riviste patinate. Anche Playboy le dedica un numero nel 1979, anno in cui è al timone di "Fantastico" con Beppe Grillo e Heather Parisi, anno, in cui incontra Gianni Brezza, che diventerà suo compagno di vita fino alla morte di quest'ultimo nel 2011. Un amore da favola, che li vede insieme anche in un fotoromanzo, per il rotocalco Bolero. I due si sposeranno solo nel 2008, dopo 29 anni di convivenza.

Nel 1981, Loretta Goggi partecipa al Festival di Sanremo, arrivando seconda con "Maledetta primavera", canzone che diventerà un classico e le regalerà l'unico disco di platino della carriera. A Sanremo tornerà da presentatrice della 36ma edizione nel 1986: la Goggi è la prima donna a condurre il Festival da sola.

Parallelamente, in quegli anni, l'artista prosegue la sua attività in teatro e nei varietà televisivi. "Ieri, Goggi e domani" del 1987-88 riscuote così tanto successo da far meritare alla Goggi il Telegatto come personaggio televisivo femminile dell'anno. Nel 1989 è invece "Punti di vista" a darle l'Oscar TV sempre come personaggio televisivo femminile dell'anno.

Negli Anni Novanta, la Goggi diventa volto di alcuni programmi di successo di Canale 5, poi, negli anni successivi, riprende la sua attività di doppiatrice, intrapresa per la prima volta nel 1965, e appare in diversi show televisivi in veste di giurata e conduttrice, compreso Miss Italia 2007, in cui entra in polemica con Mike Bongiorno, minacciando di lasciare la trasmissione in diretta tv.

Dopo altro cinema, fiction e teatro, la Goggi oggi è giurato di "Tale e Quale Show", dove è chiamata a valutare le esibizioni canore e i travestimenti dei concorrenti vip. Un ruolo che la vede misurarsi con quello che la vede a suo agio, in un campo che è stato per tanti anni il suo cavallo di battaglia sul piccolo schermo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali