FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

L'omaggio di Mediaset per il centenario della nascita di Alberto Sordi

Su Canale 5, Retequattro e Cine34: dal 13 al 20 giugno, in day-time, access, prime-time e seconda serata

Nel centenario della nascita, Alberto Sordi è al centro di un omaggio delle reti Mediaset. Dal 13 al 20 giugno nella loro programmazione Canale 5, Retequattro e Cine34 racconteranno il Sordi pubblico e quello privato, per un ritratto a tutto tondo del più autentico romano de Roma di sempre. L’eclettico attore, regista, comico, sceneggiatore, compositore, cantante e doppiatore nacque il 15 giugno 1920 diventando l’amatissimo protagonista di film che hanno accompagnato (e continuano a farlo) generazioni e generazioni di italiani.

Canale 5 narra Sordi con uno Speciale TG5, previsto in seconda serata, sabato 13 giugno. L’approfondimento di Clemente J. Mimun, dal titolo "Magnifico Testimone", affidato ad Anna Praderio, che ripercorre la lunga carriera dell’Albertone nazionale attraverso le sue stesse parole, in due interviste del 1995 e del 1999. Il percorso prosegue con le testimonianze dei colleghi Carlo Verdone, Enrico Montesano e Gigi Proietti, che si conclude con le parole della storica publicist di Alberto Sordi, Paola Comin. Dalle ore 14.00, domenica 14, coronano il ricordo della rete diretta da Giancarlo Scheri, i super classici "In viaggio con papà" e "Io so che tu sai che io so".

 

Retequattro propone lunedì 15 giugno, in day-time, il lungometraggio "Polvere di stelle".

 

Cine34 dedica sei serate ad Alberto Sordi, dal 15 al 20 giugno. La rassegna Sordi 100, per un totale di 18 pellicole, va in onda in access, prime-time e seconda serata.

 

Lunedì 15: Il prof. Dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata con le mutue (1969, di Luciano Salce); Il vigile (1960, di Luigi Zampa, con Vittorio De Sica, Sylva Koscina, Marisa Merlini); Tutti dentro (1984, con Joe Pesci e Dalila Di Lazzaro);

 

Martedì 16: Lo scapolo (1955, di Antonio Pietrangeli, con Nino Manfredi); Sono un fenomeno paranormale (1985, di Sergio Corbucci, con E. Brigliadori); Quelle strane occasioni (1976, di Comencini, Loy, Magni, con P. Villaggio e S. Sandrelli);

 

Mercoledì 17: Il comune senso del pudore (1976, di e con Alberto Sordi; con Cochi Ponzoni, Giò Stajano, Florinda Bolkan, Claudia Cardinale, Philippe Noiret, Ugo Gregoretti); Finché c’è guerra c'è speranza (1974, di e con Alberto Sordi e Marcella Di Folco); Allegro squadrone(1954, di Paolo Moffa, con V. De Sica, D. Gélin, Paolo Stoppa)

 

Govedì 18: Io so che tu sai che io so (1982, di e con Alberto Sordi e Monica Vitti); Polvere di stelle, in versione restaurata (1973, di e con Alberto Sordi e Monica Vitti); Buonanotte... avvocato! (1955, di Giorgio Bianchi, con G. Masina e V. Caprioli);

 

Venerdì 19: Il medico e lo stregone (1957, di Mario Monicelli, con V. De Sica, M. Mastroianni, M. Merlini); Il presidente del Borgorosso Football Club (1970, di Luigi Filippo D’Amico); Dove vai in vacanza? (1978, di Mauro Bolognini, Luciano Salce, Alberto Sordi);

 

Sabato 20: Il Conte Max (1957, di Giorgio Bianchi, con Vittorio De Sica e Alberto Sordi); In viaggio con papà (1982, di e con Alberto Sordi e Carlo Verdone) Nestore, l'ultima corsa (1994, di e con Alberto Sordi)

 

Alberto Sordi, le immagini della sua carriera

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali