FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Glee", lʼattore Mark Salling ammette il reato di pedopornografia

Lʼex star della serie cult passerà dietro le sbarre fino ad 8 anni

"Glee", l'attore Mark Salling ammette il reato di pedopornografia

Nel maggio del 2016 era stato accusato di possesso di materiale pedopornografico: nel suo computer erano stati trovati decine di file con migliaia di immagini, a carattere erotico, di minori, tra i 2 e i 6 anni. Adesso Mark Salling, ex star di "Glee", si è dichiarato colpevole e ha ammesso il reato, confermando le accuse. Rischia fino a 8 anni di carcere, a cui potrebbero seguire 20 di libertà condizionata.

L’indimenticabile Noah Puckerman della serie cult "Glee" sconterà dietro le sbarre quindi, molto probabilmente, tra i 4 e gli 8 anni, avendo ammesso il reato e patteggiato la pena. Sarà tuttavia inserito in una lista, che comprende persone accusate di reati sessuali, dovrà anche pagare una multa di 50.000 dollari a ogni persona considerata vittima che abbia richiesto un risarcimento, e, una volta uscito di prigione, mantenersi a distanza di sicurezza da luoghi frequentati da minori, parchi, piscine etc..., nonché partecipare a degli incontri di terapia e astenersi dall'avere contatti con minorenni non accompagnati da un adulto.
A denunciarlo per possesso di materiale pedopornografico era stato una sua ex fidanzata alla quale Salling aveva mostrato foto e video contenuti nel suo lapotop e in una chiavetta oltre 50mila immagini e qualche centinaio di video di pornografia minorile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali