FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Mondiali Qatar, Amnesty International contro Fifa: lavoratori migranti sfruttati

In una lettera firmata da altre nove associazioni, la Ong accusa la Federazione di non aver posto le condizioni per la protezione dei lavoratori e chiede un risarcimento di 440 milioni di dollari

fifa, presidente infantino
Ansa

Tegola sulla Fifa: Amnesty International in una lettera ha accusato la Federazione internazionale di calcio di "non aver posto le condizioni per la protezione dei lavoratori" nonostante fosse a conoscenza delle condizioni in cui lavorassero in Qatar (Paese ospitante dei prossimi Mondiali).

Un rapporto spiega che

centinaia di migliaia di migranti sono stati sfruttati

e ora viene chiesto un risarcimento di

440 milioni di dollari

. La lettera è stata firmata da altre nove associazioni per i diritti umani.

La richiesta

- Amnesty International ha chiesto a Gianni Infantino, presidente della Fifa, "di lavorare insieme alle autorità di Doha per la definizione di un programma di risarcimenti e per garantire che quelle forme di sfruttamento non si ripetano nello stesso Qatar e in occasione dei successivi mondiali di calcio".


 


La lettera firmata dalla segretaria generale di Amnesty

- La somma di 440 milioni di dollari, sottolinea l'organizzazione, dovrebbe essere usata per risarcire i lavoratori migranti equivale a quella versata dalla Fifa per i Mondiali. "Dati i precedenti del Qatar per quanto riguarda le violazioni dei diritti umani, la Fifa sapeva, o avrebbe dovuto sapere, che affidando a questo stato i mondiali di calcio, i lavoratori avrebbero corso dei rischi. Ciò nonostante, quando venne esaminata la candidatura del Qatar, non ci fu alcun riferimento a ciò e non vennero poste condizioni circa la protezione dei lavoratori. Da allora, la Fifa ha fatto ben poco per prevenire o mitigare tali rischi", ha dichiarato Agnès Callamard, segretaria generale di Amnesty International. "Chiudendo un occhio di fronte a violazioni dei diritti umani del tutto prevedibili e non contrastandole, la Fifa ha indubbiamente contribuito al massiccio sfruttamento dei lavoratori migranti impiegati nei progetti relativi ai mondiali di calcio, non solo agli stadi e agli alberghi ufficiali", ha aggiunto.
 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali