FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Un anno senza Franco Battiato, ma l'arte del Maestro continua a vivere

Nel corso di questi mesi sono stati tantissimi gli omaggi tributati al cantautore siciliano da parte di altri musicisti

Addio a Franco Battiato, maestro in tutti i generi

E' già passato un anno dalla morte di Franco Battiato.

Il 18 maggio 2021 gli italiani hanno ascoltato per l'ultima volta la sua voce durante Sanremo 2020, grazie a Colapesce e Dimartino che, nella serata delle cover, hanno interpretato "Povera Patria", dando spazio alla voce del Maestro che ha sempre svolto un ruolo di affettuoso nume tutelare per le nuove generazioni di artisti siciliani.

 



 


E' stato un anno doverosamente ricco di omaggi che non sono riusciti a colmare il senso di vuoto lasciato da un personaggio unico, uno studioso dagli orizzonti amplissimi che sapeva praticare l'arte della canzone pop ma che, grazie alla sua cultura dai vasti orizzonti, usava linguaggi e riferimenti diversissimi, sia in campo musicale che in altre forme di espressione artistica, come il cinema, la pittura, l'opera.


 


Franco Battiato, le frasi indimenticabili delle sue canzoni

Il senso irrimediabile di smarrimento, il viaggio dell'io verso l'assoluto, l'esortazione a perdersi in mondi esoterici che si aprono lungo le nostre esistenze e perfino la suggestione della vita dopo la morte: i testi di Franco Battiato, il più filosofo dei cantautori, hanno
la rara capacità di trasportare  territori inesplorati fuori e dentro di noi. Ecco alcuni passi delle sue liriche più celebri.

Leggi Tutto Leggi Meno


 


In lui convivevano l'allievo di Stockhausen e l'autore di canzoni pop entrate nella storia del costume, il cultore di filosofie orientali, del Sufismo, della meditazione trascendentale, del pensiero di Gurdjeff e lo spirito del rock.  


 



 


L'amore e la conoscenza profonda della musica antica e classica e lo sperimentatore elettronico che negli anni 70 si allineava al rock d'avanguardia, il cantautore di protesta, il pittore e il regista cinematografico.


 


Era un uomo libero e un intellettuale che ha sempre guardato la società e il mondo da un punto di vista personale e originale, molto spesso in anticipo sui tempi. 


 


 



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali