FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Venezia 75, si chiude con i samurai del giapponese Tsukamoto

Ultimi film sul Lido per questa edizione. Tra questi anche "Una storia senza nome" di Roberto Andò

Venezia 75, si chiude con i samurai del giapponese Tsukamoto

Ultimo giorno della 75esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia che si conclude con "Zan" di Shinya Tsukamoto dedicato al mondo dei samurai e ambientato nel Giappone dell'Ottocento. Fuori concorso debutta la commedia gialla, tra mondo dell'arte, cinema e criminalità "Una storia senza nome" di Roberto Andò, con un cast che comprende Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Alessandro Gassmann.

"Zan" di Shinya Tsukamoto racconta il Giappone della metà del XIX secolo, dopo circa 250 anni di pace, i guerrieri samurai si sono impoveriti e di conseguenza, molti lasciano i loro padroni per diventare dei ronin erranti. Mokunoshin Tsuzuki è uno di questi.

Al debutto fuori concorso anche il documentario "Process" di Sergei Loznitsa (che due anni fa aveva portato alla Mostra "Austerlitz", sul turismo di massa nei campi di concentramento), immersione in un grande processo farsa stalinista del 1930, e l'affresco sui giorni della rivoluzione francese "Un peuple et son roi" di Pierre Schoeller, interpretato, tra gli altri, da Olivier Gourmet e Louis Garrel.

Per Venezia Classici viene presentata la versione restaurata del capolavoro di Luchino Visconti "Morte a Venezia", mentre a Sconfini c'è l'extended cut (188 minuti) di "The tree of life" di Terrence Malick.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali