FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Quincy Jones spara a zero sui Beatles: "Peggiori musicisti al mondo"

Ha prodotto "Thriller" di Michael Jackson e fatto incetta di premi importanti. E ora ha deciso di dire la sua su The Fab Four

Quincy Jones spara a zero sui Beatles: "Peggiori musicisti al mondo"

Quincy Jones, produttore discografico tra i più premiati di sempre, non ha usato mezzi termini per definire in un'intervista i Beatles come "i peggiori musicisti del mondo". E non ha risparmiato giudizi velenosi nemmeno nei confronti di Paul Mc Cartney e Ringo Starr. Per poi chiudere in bellezza su  Donald Trump: "Un fottuto idiota"

"Erano dei dannati figli di p.....a. E Paul McCartney è stato il peggior bassista che abbia mai ascoltato" . Giudizi decisi, forti, su uno dei gruppi più influenti nella storia della musica mondiale, i Beatles. Quincy Jones ha creato clamore parlando senza peli sulla lingua, nel corso di un'intervista rilasciata al magazine "Vulture".

Jones, 84 anni, ha prodotto tra gli altri anche tre album di Michael Jackson (compreso "Thriller") e vanta la bellezza di 28 Grammy Awards nella propria bacheca personale. 
 
"Di Ringo Starr? Non ne parliamo nemmeno, è meglio" ha detto il produttore. Jones ha ricordato di aver arrangiato "Love Is a Many Splendoured Thing" per l'album di debutto da solista di Starr del 1970, "Sentimental Journey".

"Eravamo con George Martin (storico produttore dei Beatles) e Ringo aveva impiegato tre ore per sistemare quattro barre della canzone. E ci ha messo tanto perchè non riusciva a capire come fare. Gli ho detto di prendersi un'ora e mezzo di tempo e di rilassarsi un po'."

Nel frattempo, Quincy Jones chiamò in studio il batterista jazz inglese Ronnie Verrell. "Ronnie in 15 minuti ha sistemato tutto. Ringo, tornando chiese a George di riascoltare le registrazioni. George lo accontentò e Ringo disse che la canzone non suonava poi così male". 

E io gli dissi: “Certo, figlio di p.....a, perché non sei tu a suonare! Bravo ragazzo, però"

Il fiume in piena Jones non si è arrestato nemmeno parlando di altro che non fosse il mondo della musica, cioè della famiglia Trump. Nella stessa intervista infatti ha raccontato di Ivanka, con la quale pur avendo 48 anni di differenza, ha avuto una breve relazione. "Aveva le gambe più belle che abbia mai visto nel corso della mia vita. Ma ha un padre sbagliato, però!"

Padre che poi senza mezzi termini ha definito "un fottuto idiota".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE