FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Prince, 700 persone pretendono la sua eredità

Molti sostengono di essere parenti della star e i giudici hanno autorizzato lʼesame del dna per eliminare ogni dubbio

Prince, 700 persone pretendono la sua eredità

Prince è morto lo scorso 21 aprile e gli aspiranti alla sua eredità sarebbero già 700: uomini e donne provenienti da ogni parte degli Usa che sostengono di avere un qualche grado di parentela con la star. Gli avvocati hanno avuto il permesso dal giudice di chiedere che venga prelevato un campione del sangue del cantante per effettuare un test del dna, così da prevenire cause volte ad accaparrarsi quote del patrimonio dell'autore di "Purple rain".

Un sacco di gente si è fatta avanti, su basi davvero fragili: "Prince compare nelle foto di famiglia", spiega una persona. "Vivevamo vicini, è sicuro che imparentati" sostiene un'altra.

Attualmente si sa che ci sono sette legittimi eredi. La parente più stretta è la sorella di Prince, Tyka Nelson. Ci sono poi i fratellastri e le sorellastre. Da parte del padre, John Nelson, due sono già morti, Duane e Lorna. Rimangono John, Norrine e Sharon. Da parte della madre ci sono Alfred e Omarr Baker, nati dal matrimonio con Hayward Baker. In più, c’è una nipote, Victoria, figlia di Duane. Secondo la legge del Minnesota, fratelli e fratellastri hanno gli stessi diritti ereditari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali