FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Spettacolo >
  • Nomadi, Luca Carboni canta "Dio è morto" per Augusto Daolio

Nomadi, Luca Carboni canta "Dio è morto" per Augusto Daolio

Migliaia di fan a Nomadicontro 2015, due giorni di musica, cultura e solidarietà nel ricordo del leader storico della band novellarese, scomparso nel 1992

- Musica, cultura e solidarietà per due giorni "alla Woodstock". Succede da 23 edizioni e anche quest'anno il popolo dei Nomadi si è riunito a Novellara per Nomadicontro, un rito collettivo organizzato nel ricordo di Augusto Daolio, l'indimenticata prima voce della band novellarese, morto nel 1992 e a cui fan di tutte le età accorrono da tutt'Italia. Ospite d'onore, Luca Carboni.

    Il cantautore bolognese, vincitore in questa edizione del "Tributo ad Augusto" e di un assegno che ha devoluto a un'associazione che fa progetti di solidarietà in Africa, ha cantato insieme ai Nomadi lo storico successo "Dio è morto".

    Un concertone corale, in cui il pubblico ha cantato a squarciagola successi storici e più recenti e tanti appuntamenti, incontri, tra cui uno con alcuni sopravvissuti e testimoni della Shoah per ricordare il 70esimo anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz e due mostre, una fotografica intitolata “50 anni Nomadi” e una di pittura “In arte, Augusto Daolio”.

    E poi la consueta processione al cimitero comunale di tantissimi fan per il commosso omaggio sulla tomba del leader del gruppo: bigliettini, sassi-messaggio a decine, fiori, piccole opere artistiche, candele.

    TAG:
    Reggio emilia
    Novellare
    Nomadi
    Luca carboni