FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Le Vibrazioni: "La nostra reunion allʼinsegna della libertà e indipendenza"

La band si ritrova e racconta a Tgcom24 il nuovo album "V" che uscirà il 9 febbraio

"Ci siamo scongelati, e ora abbiamo tanta voglia di suonare". Riecco Le Vibrazioni. Dopo una lunga pausa è il momento della reunion. All'insegna dell'indipendenza. Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani e Alessandro Deidda sbarcano a Sanremo dopo 15 anni con "Così sbagliato". La band si racconta a Tgcom24: "Quando manca l'entusiasmo è un problema. Questi cinque anni di stop ci sono serviti per recuperare l'innamoramento".

Come è stato ritrovarsi e in cosa siete cambiati?
E' come se non fosse mai passato il tempo. Anche perché per noi il tempo è relativo. Sicuramente l'esperienza che; che abbiamo fatto individualmente durante questa pausa di cinque anni ha portato tanto. Lavorare a questo nuovo album è stato molto bello e produttivo. Sincero.

 

Francesco, hai detto che l'album riporta il gruppo all'essenza originale, come?
E' un po' un ritorno al futuro. Il modo di lavorare è quello che avevamo già nel 1999. Suonavamo e provavamo tantissimo. Abbiamo ritrovato le dinamiche di arrangiamento che avevamo all'epoca, ovviamente con una consapevolezza diversa.

 

Perché avete chiamato V questo nuovo lavoro?
Perché è il quinto disco e perché V può stare per vibrazioni, vita e viva la vita. E' un album che parla di vita quotidiana, tutti possono ritrovarsi in questo disco.

 

A Sanremo portate Così sbagliato in cui mettete a nudo i difetti, i vostri quali sono?
Sono tanti ma si completano.

 

Com'è tornare su quel palco dopo 13 anni?
Diverso. La prima volta ci vai un po' da figlio, lo fai quasi per i genitori. Adesso noi siamo tutti quasi genitori e lo viviamo con una consapevolezza diversa. Una voglia di fare qualcosa per cui anche i tuoi figli siano orgogliosi. Lo viviamo più con i piedi per terra, eravamo giovani e per aria.

 

In molti vi aspettano in tour, come vi state preparando?
Come sempre, suoniamo, suoniamo suoniamo. I dischi li facciamo per fare i concerti, il contatto con il pubblico ci manca molto. Abbiamo sempre più voglia di ritrovare il nostro pubblico e di fare entrare nella family anche nuovi amici. Il 16 marzo ripartiamo live.

 

La parte più difficile?
Le scalette. Cinque album e tanti brani da scegliere. Quindi non dobbiamo inciampare sulle scalette. Mettiamo uno scivolo (ridono, ndr).

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali