Laura Antonelli, la regina di tutte le malizie