FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Circo El Grito e Wu Ming 2 si uniscono per "L'uomo calamita"

Il 12 dicembre debutta in prima nazionale al Teatro Vascello di Roma "L'Uomo Calamita" (in replica fino al 15 dicembre), scritto e diretto da Giacomo Costantini. E' uno spettacolo che incrocia circo contemporaneo, illusionismo, letteratura e musica e nasce dall'unione tra il Circo El Grito, la più importante compagnia circense italiana a livello internazionale, e Wu Ming Foundation. Tra spericolate acrobazie, colpi di batteria e magie surreali, la voce dal vivo di Wu Ming 2 guida lo spettatore in una vicenda tra storia e fantasia, quella di un circo clandestino durante la seconda guerra mondiale. La storia inizia l’11 settembre 1940, quando con una circolare telegrafica, il capo della polizia ordina che vengano controllati tutti i carrozzoni, i circhi e le carovane, affinché “vengano rastrellati e concentrati sotto rigorosa vigilanza”. L’Uomo Calamita e altri fenomeni da baraccone si ritrovano così senza tendone, senza lavoro e ricercati dalla polizia. Una bimba di otto anni, Lena, si ritrova invece senza il suo supereroe preferito e senza lo spettacolo che attendeva dall’anno prima. Per sfuggire alla persecuzione, i circensi sono costretti a darsi alla macchia ma, con l’aiuto di Lena, useranno i propri poteri, l’astuzia e il magnetismo per combattere il nazi-fascismo.

Circo El Grito e Wu Ming 2 si uniscono per "L'uomo calamita"

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Il 12 dicembre debutta in prima nazionale al Teatro Vascello di Roma "L'Uomo Calamita" (in replica fino al 15 dicembre), scritto e diretto da Giacomo Costantini. E' uno spettacolo che incrocia circo contemporaneo, illusionismo, letteratura e musica e nasce dall'unione tra il Circo El Grito, la più importante compagnia circense italiana a livello internazionale, e Wu Ming Foundation. Tra spericolate acrobazie, colpi di batteria e magie surreali, la voce dal vivo di Wu Ming 2 guida lo spettatore in una vicenda tra storia e fantasia, quella di un circo clandestino durante la seconda guerra mondiale. La storia inizia l’11 settembre 1940, quando con una circolare telegrafica, il capo della polizia ordina che vengano controllati tutti i carrozzoni, i circhi e le carovane, affinché “vengano rastrellati e concentrati sotto rigorosa vigilanza”. L’Uomo Calamita e altri fenomeni da baraccone si ritrovano così senza tendone, senza lavoro e ricercati dalla polizia. Una bimba di otto anni, Lena, si ritrova invece senza il suo supereroe preferito e senza lo spettacolo che attendeva dall’anno prima. Per sfuggire alla persecuzione, i circensi sono costretti a darsi alla macchia ma, con l’aiuto di Lena, useranno i propri poteri, l’astuzia e il magnetismo per combattere il nazi-fascismo.