FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Pace ci piace", il messaggio d'amore di Alessandro Enriquez

"Pace ci piace". Alessandro Enriquez non poteva scegliere un messaggio migliore per lanciare la nuova collezione durante la settimana della moda di Milano. Un messaggio di amore diffuso tra le stanze del Museo Bagatti Valsecchi di Milano con i fiori a fare da leitmotiv. Una mostra che sembra prendere a prestito il famoso slogan "mettete i fiori nei cannoni" per ricordare a tutti che "la pace è il valore più importante da professare e che di pace abbiamo tutti bisogno". Ma nessun riferimento politico o territoriale da parte dello stilista che non ama le polemiche: "Le guerre sono ovunque, piccole e grandi, domestiche o nazionali, la pace è una sola! Bisogna urlare un forte cessate il fuoco ovunque e io voglio farlo con i mie colori e i miei petali, sperando che questo messaggio arrivi ovunque e che i fiori della pace sboccino in fretta". Tanti gli amici di Alessandro che sono accorsi a sostenerlo: il mondo della tv con la conduttrice e giornalista Cristina Parodi, quello della musica con le cantati Elettra Lamborghini, Emma Muscat, Bianca Atzei e Chiara Galiazzo, il viralissimo mondo degli influencer con Candela Pelizza, Korlan Madi, Chiara Baratello fino al mondo della danza con tantissimi primi ballerini e ballerini del Teatro Alla Scala di Milano. Post evento Enriquez ha voluto festeggiare con un cocktail dinner privato organizzato al ristorante nascosto del Mercato Centrale di Milano con alcuni piatti firmati da Joe Bastianich presente tra gli ospiti della cena insieme ai tantissimi invitati tra cui la cantante Deborah Iurato, l’attivista Giorgia Soleri e il nuotatore Alex di Giorgio. A tutti gli ospiti Alessandro ha voluto omaggiare, insieme ai fioristi de Il Profumo dei Fiori, dei semi misti per dar vita al messaggio che tutti desideriamo si avveri: "Pace ci piace".

"Pace ci piace", il messaggio d'amore di Alessandro Enriquez

clicca per guardare tutte le foto della gallery

"Pace ci piace". Alessandro Enriquez non poteva scegliere un messaggio migliore per lanciare la nuova collezione durante la settimana della moda di Milano. Un messaggio di amore diffuso tra le stanze del Museo Bagatti Valsecchi di Milano con i fiori a fare da leitmotiv. Una mostra che sembra prendere a prestito il famoso slogan "mettete i fiori nei cannoni" per ricordare a tutti che "la pace è il valore più importante da professare e che di pace abbiamo tutti bisogno". Ma nessun riferimento politico o territoriale da parte dello stilista che non ama le polemiche: "Le guerre sono ovunque, piccole e grandi, domestiche o nazionali, la pace è una sola! Bisogna urlare un forte cessate il fuoco ovunque e io voglio farlo con i mie colori e i miei petali, sperando che questo messaggio arrivi ovunque e che i fiori della pace sboccino in fretta". Tanti gli amici di Alessandro che sono accorsi a sostenerlo: il mondo della tv con la conduttrice e giornalista Cristina Parodi, quello della musica con le cantati Elettra Lamborghini, Emma Muscat, Bianca Atzei e Chiara Galiazzo, il viralissimo mondo degli influencer con Candela Pelizza, Korlan Madi, Chiara Baratello fino al mondo della danza con tantissimi primi ballerini e ballerini del Teatro Alla Scala di Milano. Post evento Enriquez ha voluto festeggiare con un cocktail dinner privato organizzato al ristorante nascosto del Mercato Centrale di Milano con alcuni piatti firmati da Joe Bastianich presente tra gli ospiti della cena insieme ai tantissimi invitati tra cui la cantante Deborah Iurato, l’attivista Giorgia Soleri e il nuotatore Alex di Giorgio. A tutti gli ospiti Alessandro ha voluto omaggiare, insieme ai fioristi de Il Profumo dei Fiori, dei semi misti per dar vita al messaggio che tutti desideriamo si avveri: "Pace ci piace".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali