FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Avicii, esclusa la pista criminale per la sua morte

A riferirlo una fonte della polizia dellʼOman. Intanto sui social moltissimi i messaggi di cordoglio di fan e amici

Gli inquirenti escludono la pista criminale per la morte del celebre dj svedese Avicii, trovato senza vita ieri a Muscat. Due le autopsie effettuate sul corpo della star della musica elettronica, che aveva 28 anni. Intanto il cordoglio di fan, amici e colleghi invade i social.

Avicii, il cordoglio di amici e colleghi sui social per la morte della star della musica elettronica

"Confermiamo che non si valuta alcuna pista criminale per la morte di Avicii", riferisce ad Afp una fonte della polizia dell'Oman. "Abbiamo tutte le informazioni e i dettagli relativi alla morte e a questo incidente", continua, aggiungendo tuttavia che la polizia dell'Oman non rilascerà alcuna dichiarazione pubblica sul caso. Ad annunciare la morte di Avicii era stato ieri il suo agente, che non aveva pero' precisato le cause. Secondo alcune notizie, il dj era in Oman in vacanza. Avicii era uno dei dj di maggior successo al mondo, ma a fine 2016 si era ritirato dalle scene. Negli ultimi anni aveva parlato più' volte pubblicamente dei suoi problemi di salute, compresa una pancreatite, dovuta in parte all'uso eccessivo di alcol.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali