FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Aspettando Mr. Fox", in teatro la pièce che guarda a Tarantino e David Mamet

Dopo il debutto a Bergamo e il tutto esaurito al Franco Parenti di Milano, lo spettacolo messo in scena dalla compagnia Les Moustaches si prepara a girare lʼItalia

Cosa succede se si mischiano l'hard boiled americano, il noir violento alla Quentin Tarantino e il "teatro a orologeria" di David Mamet? Ne esce "Aspettando Mr. Fox", una pièce messa in scena dalla compagnia Les Moustaches. "E' uno spettacolo che lavora sull'attesa - spiega il regista e autore Alberto Fumagalli -. Nei pensieri, nelle parole, nelle relazioni di chi è costretto ad aspettare capita di tutto".

La vicenda è ambientata negli Stati Uniti nei primi anni Duemila. Dopo un colpo, tre criminali si rifugiano in un ristorante giapponese, loro ritrovo abituale. Aspettano che il quarto componente della banda li raggiunga. Le loro psicologie instabili verranno messe a dura prova dalla lunga attesa e dai giochi di potere che nel frattempo si sviluppano oltre le quattro mura del locale. Lo spettacolo ha debuttato a Bergamo poco prima di Natale ed è già passato da Milano con un tutto esaurito al Franco Parenti. Ora si prepara a girare l'Italia.

Quasi tutti i componenti dei Les Moustaches abitano a Fara Gera d’Adda, nella Bergamasca, un paese di 8mila abitanti. Da Bergamo e provincia sono partiti alcuni nomi importanti del palcoscenico italiano, come Elio De Capitani, Giulio Bosetti, Alessio Boni. Un buon auspicio per una compagnia dall'età media tra le più basse nel panorama delle compagnie teatrali professionistiche italiane. Per lo spettacolo "Aspettando Mr. Fox" è di 21,3 anni. Il meno giovane della formazione è proprio Alberto Fumagalli, classe 1990, che dirige la Compagnia dopo averla fondata nel 2012. "Per noi è uno spettacolo davvero importante - spiega -. In certe sue componenti, è un lavoro molto diverso da quanto che abbiamo realizzato fin qui. Anche se continuiamo a perseguire l'idea del palcoscenico come intrattenimento di qualità, Fox è il salto carpiato che vogliamo tentare, con un po’ di azzardo ma anche con consapevolezza. E con cui proviamo a stupire in positivo il nostro pubblico e a conquistarne di nuovo".

"Boris, Charlie e Philemon sono innamorati, tristi, eccitati, preoccupati, arrabbiati, simpatici, affettuosi, violenti... - racconta il regista -. E soprattutto, forse non del tutto consapevolmente, durante il lungo aspettare i tre hanno paura: che Fox non arrivi oppure che, al contrario, si presenti al locale. Perché sanno che il suo ritardo può essere motivato in un modo soltanto. È successo qualcosa di grave. Facilmente una tragedia. È probabile che insieme a Fox arrivi anche un tragico finale di partita, una violenta resa dei conti".

LE PROSSIME DATE
21 gennaio - Auditorium il Piccolo, Terni
28 gennaio - LaMegaDitta, Basiano
26-30 aprile - Teatro l'Aura, Roma
14 maggio - Teatro Filodrammatici, Treviglio

"Aspettando Mr. Fox": a teatro una pièce tra Tarantino e Mamet

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE