FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il "Premio del Cittadino Europeo 2020" al progetto "Le Voci della Memoria"

Istituito nel 2009 dal Parlamento europeo, riconosce i meriti dei cittadini, dei gruppi di cittadini, delle associazioni che si sono distinti per una spinta verso l'integrazione, la solidarietà e la cooperazione internazionale

Scelto tra 30 candidati, "Le voci della memoria" (podcast di dieci puntate che racconta il progetto "Promemoria Auschwitz" dell’associazione Deina) è stato uno dei vincitori del "Premio del Cittadino Europeo 2020". Un riconoscimento importante che il Parlamento europeo assegna ogni anno ai progetti distintisi nella promozione dell'integrazione, della solidarietà e della cooperazione internazionale.

Il premio - Il Parlamento europeo conferisce ogni anno il suo "Premio del Cittadino Europeo". Si tratta di un riconoscimento importante che va a cittadini, gruppi, associazioni o organizzazioni che si siano distinte per progetti caratterizzati dai seguenti obiettivi:

 

- promozione di una migliore comprensione reciproca, di una maggiore integrazione tra le popolazioni degli Stati membri e della cooperazione transfrontaliera o transnazionale nell'Unione europea;

 

- spinta alla cooperazione culturale transfrontaliera o transnazionale a lungo termine che contribuisce a rafforzare lo spirito europeo;

 

- lavoro su progetti connessi all'Anno europeo in corso;

 

- traduzione nella pratica dei valori sanciti sulla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

 

Come funziona - I deputati al Parlamento europeo hanno il diritto di presentare candidature, in ragione di una candidatura per deputato ogni anno. Le giurie nazionali valuteranno tutte le candidature e sceglieranno un massimo di cinque progetti che saranno inviati alla Cancelleria che deciderà i vincitori finali (uno per Stato membro).

 

Il podcast vincente - Tutto nasce da un progetto della Deina, un'associazione di promozione sociale che opera su scala nazionale e internazionale. Il lavoro in questione ha un titolo che già dice tutto: “Promemoria Auschwitz”. Si tratta di un progetto nazionale che dal 2014 gode del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati e che in questi anni ha visto la partecipazione di ben 10mila giovani provenienti da tutta Italia. In cosa consiste? Il motto è ‘un nuovo modo di fare memoria’. E si è tradotto nella scelta di portare centinaia di ragazzi del liceo e dell’università a visitare Auschwitz e altri luoghi della Shoah nella città di Cracovia.

 

Quest'anno l'Università del Piemonte Orientale ha deciso di partecipare direttamente al progetto e Radio 6023 (la radio d’ateneo gestita dall’associazione 6023 APS) si è unita con il podcast "Le voci della memoria", composto di dieci puntate che raccontano tutte le fasi del viaggio e le reazioni dei giovani partecipanti.

 

Lo scopo - L'obiettivo del lavoro è stato dunque quello di documentare ogni momento dell’esperienza, permettendo così a più persone possibili di vivere le stesse sensazioni dei giovani partecipanti. E promuovendo dunque un senso di maggiore coscienza civica nelle nuove generazioni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali