FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, lʼottimismo a metà di Padoan apre il Salone del Risparmio 2016

Il ministro dellʼEconomia parla di segnali incoraggianti ma ammette: "La ripresa rimane al di sotto delle aspettative"

"La ripresa resta sotto le aspettative. La ragione immediata è una debole attività degli investimenti, bassi perché le aspettative di domanda sono basse e, in più, per l'elevata incertezza". Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, apre così il suo intervento al Salone del Risparmio in corso a Milano. "I mercati non si aspettano che la situazione torni presto alla normalità, sui valori precedenti alla crisi. Loro ormai pensano a un 'nuovo normale'. In questo contesto l'Ue corre maggiori rischi rispetto agli Usa".

Ma dalle parole del ministro emerge anche un seppur cauto ottimismo. Ad esempio riguardo al settore bancario: "Dal mercato arrivano i primi segnali incoraggianti che indicano che i Gacs (garanzia pubblica per la cartolarizzazione delle sofferenze bancarie ndr) sono uno strumento utile a smaltire gli stock di crediti deteriorati" - aggiunge il ministro -. Il pacchetto di misure del meccanismo di garanzia per la cartolarizzazione delle sofferenze, Gacs, condiviso con la commissione europea, è un meccanismo che vuol favorire il mercato delle sofferenze".

Poi l'appello all'Europa: "In Europa e in Italia occorrono misure strutturali orientate alla ripresa, bisogna agire sugli effetti dell'invecchiamento demografico. Negli anni l'Italia ha messo a segno una delle più ambiziose riforme del sistema pensionistico. Gli indicatori europei ci segnalano tra i migliori sistemi esistenti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali