FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scuola, lunedì 12 settembre si torna sui banchi ma tante cattedre sono ancora senza docente

La "Buona Scuola" deve fare i conti con le contraddizioni del concorsone per gli insegnanti: ci sono i vincitori ma non i posti

Scatta lunedì 12 settembre l'anno scolastico in otto diverse regioni. Tornano sui banchi gli studenti di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, piemonte, Umbria, Valle d'Aosta e Veneto. I problemi però non mancano, a partire da quelli generati dal Concorsone per gli insegnanti precari. Come denuncia il mensile di settore "Tuttoscuola", le operazioni di correzione e completamento della prova per i docenti sono in grave ritardo: solo il 35 per cento delle graduatorie è completato così molte cattedre rischiano di restare scoperte.

Il Concorsone ha generato altre anomalie: non ci sono solo cattedre scoperte, ma anche diversi vincitori senza cattedra. Tanti docenti hanno superato la selezione organizzata dal Ministero, ma per loro non ci sono posti disponibili.

È il caso di una insegnante di musica di Livorno: tre giorni fa ha ricevuto la belle notizia di avere superato il concorso, ma dopo 24 ore ha scoperto che i posti erano stati azzerati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali