FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

A Forte dei Marmi la "scuola del mare": i bambini a lezione in spiaggia

Dal 19 settembre al 7 ottobre le aule per tre classi prime si sposteranno nella spiaggia comunale dei bambini

Dal Web

Per i bambini di tre prime classi delle scuole elementari di Forte dei Marmi le aule saranno fatte di sabbia e cielo.

Dal 19 settembre al 7 ottobre gli alunni degli istituti Carducci, Pascoli e Don Milani frequenteranno la "Scuola del Mare". Al posto dell'aula gli alunni frequenteranno la "spiaggia comunale dei bambini", lo stabilimento balneare che ospita i centri estivi.

 


Il progetto

- Le attività previste sono letture animate, ascolto e comprensione del testo, esercizi di matematica ed educazione civica e musicale. In aggiunta: lezioni che prenderanno spunto dall'ambiente marino. La scrittura preliminare verrà svolte sulla sabbia mentre gli insegnamenti scientifici prevederanno la raccolta di conchiglie e l'osservazione delle specie animali vegetali nell'area protetta "Le Dune". Anche l'educazione all'immagine si baserà sulla riproduzione del paesaggio che li circonda. 


A scuola nell'aula del futuro progettata da Stefano Boeri Interiors insieme a Napisan

Un nuovo anno scolastico sta per iniziare e con esso è in arrivo una grande novità, in grado di rivoluzionare potenzialmente il mondo della scuola, inteso come luogo di formazione, apprendimento, socializzazione e incontro.  A questo proposito, è stato presentato presso scuola Primaria Collodi dell’Istituto Barozzi Beltrami di Rozzano, nel Milanese, il primo prototipo di “Aula del Futuro” progettata da Stefano Boeri Interiors nell’ambito del progetto “Igiene Insieme” di Napisan. Questo nuovo concept, che nasce con l’ambizioso obiettivo di creare un ambiente scolastico innovativo, multifunzionale e soprattutto aperto a tutti, garantirà vita continua alla struttura scolastica, ponendo al centro standard di igiene rigorosi e rispettosi della salute collettiva, metodi di insegnamento innovativi e un utilizzo degli spazi sempre più versatile.

Leggi Tutto Leggi Meno


 


"Siamo convinti che questa idea da sperimentale possa diventare molto di più, perché il nostro è un territorio ricco di stimoli ambientali e oltretutto favorito anche da un clima mite soprattutto nei mesi di settembre e ottobre" è quanto dichiarato dal sindaco Bruno Murzi e dall'assessore alla pubblica istruzione Elisa Galleni. L'idea era stata lanciata da alcuni insegnanti nei mesi di gennaio e aveva subito trovato terreno fertile nell'amministrazione comunale.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali