FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sperimentati "super antibiotici", riducono la mortalità dal 50% al 10% 

Solo in Italia potrebbero evitare circa 3mila morti allʼanno causate da super batteri

Sperimentati i nuovi super antibiotici: riducono la mortalità causata da infezioni resistenti dal 50-55% al 10-15%, una diminuzione di un terzo che equivarrebbe a evitare in Italia circa 3mila morti l'anno causati dai super batteri. Secondo l'Oms, mai come oggi, "la minaccia dell'antibioticoresistenza" è stata "immediata" ed è necessario agire. 

I dati sui recenti studi clinici internazionali di fase tre sono stati presentati al convegno sull'antibioticoresistenza organizzato a Genova dalla Fondazione internazionale Menarini.

 

Oms: "Antibioticoresistenza minaccia immediata, agire" "Mai la minaccia dell'antibioticoresistenza è stata più immediata ed il bisogno di soluzioni più urgente". Lo afferma il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, avvertendo che il "declino degli investimenti privati e la mancanza di innovazione nello sviluppo di nuovi antibiotici sta mimando gli sforzi per combattere le infezioni resistenti'". E' "necessario - ha quindi aggiunto - che i Paesi e l'industria farmaceutica intensifichino gli sforzi e contribuiscano con fondi sostenibili e nuovi farmaci".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali