FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Influenza, diminuiscono i casi: epidemia verso la conclusione

Secondo la rete di monitoraggio Influnet, la fascia dʼetà più colpita è stata quella dei bambini al di sotto dei cinque anni

Influenza, diminuiscono i casi: epidemia verso la conclusione

Sta per concludersi il periodo epidemico delle sindromi influenzali. Secondo i dati diffusi dalla rete di monitoraggio Influnet, la curva stagionale continua la sua discesa raggiungendo un livello di incidenza pari a 2,49 casi per mille assistiti. La fascia di età maggiormente colpita è stata quella pediatrica dei bambini sotto i cinque anni di età con un`incidenza pari a 6,41 casi per mille assistiti.

La diminuzione del numero di casi rispetto alle settimane precedenti è stata osservata in tutte le fasce d'età. Il numero di casi stimati nell'ultima settimana è pari a circa 151mila, per un totale dall'inizio della sorveglianza di circa 4.793.000 casi.

In Lombardia, nella Provincia autonoma di Bolzano, in Liguria, in Toscana, nel Lazio, in Puglia e in Abruzzo l`incidenza è tornata ai livelli di base.

Oms: nel vaccino 2017-18 nuova variante A-H1N1 - Due conferme e una novità saranno contenute nei vaccini antinfluenzali del prossimo anno. L'Oms ha appena rivelato la composizione del vaccino per la stagione 2017-18, annunciando che il nuovo trivalente conterrà una variante antigenica del sottotipo H1N1: ovvero A/Michigan/45/2015 sostituirà A/California/7/2009, contenuto nel vaccino della stagione che si sta concludendo.

Due dei ceppi per cui il vaccino era valido quest'anno saranno invece presenti anche nella composizione dei trivalenti del 2017-2018: sono confermate infatti la variante antigenica di sottotipo H3N2 A/Hong Kong/4801/2014 e la variante B/Brisbane/virus 60/2008. Si raccomanda, inoltre, che i vaccini quadrivalente contengano, oltre ai precedenti tre, anche il B/Phuket/virus 3073/2013.

Stagione influenzale più potente - Con l'occasione l'Oms fa il punto sulla stagione che si sta concludendo. Tra settembre 2016 e febbraio 2017 l'attività influenzale "è stata maggiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno". Il virus A-H1N1 si è diffuso a livelli molto bassi così come quelli del ceppo B, concentrati in Africa, Asia e Sud America. Al contrario, l'A-H3N2 è stato dominante nella maggior parte dei Paesi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali