FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Salute > Urologia, il futuro della chirurgia mini-invasiva
31.1.2013

Urologia, il futuro della chirurgia mini-invasiva

Congresso internazionale sulle tecniche d'avaguardia presso l'Ospedale San Luigi di Orbassano

foto Ap/Lapresse
12:06 - Nei giorni 31 gennaio-1 febbraio, presso l'Ospedale San Luigi di Orbassano, si terrà il congresso internazionale "Innovazioni Tecnologiche in Chirurgia mini-invasiva urologica", organizzato dalla Divisione di Urologia Universitaria del San Luigi Gonzaga, di concerto con il Glickman Urological Institute e il Kidney Institute della Cleveland Clinic: due vere eccellenze nel campo della chirurgia urologica d’avanguardia.
La moderna pratica chirurgica è giornalmente stimolata dallo sviluppo di nuovi dispositivi e strumentazioni sempre più innovative. Al giorno d'oggi l’urologo, in particolare nei centri di eccellenza, assiste ad un grande progresso tecnologico che sta guidando l'evoluzione della chirurgia mini-invasiva.

La laparoscopia tradizionale, eseguita con multiple piccole incisioni, ha rappresentato la più grande rivoluzione nella chirurgia urologica nel corso degli ultimi due decenni; con l'introduzione della robotica e lo sviluppo di nuove tecnologie stiamo assistendo ad una seconda rivoluzione, muovendoci verso il prossimo livello di evoluzione della chirurgia mini-invasiva: la "chirurgia tecnologica" mediante la quale gli interventi vengono eseguiti mediante singole, piccole incisioni ovvero sfruttando gli orifizi naturali e permettendo una chirurgia virtualmente “scarless” (senza cicatrice).

Il Meeting sarà una rassegna delle più recenti innovazioni tecnologiche e le nuove tecniche chirurgiche a disposizione dell’urologo, ed ha come obiettivo stabilire se queste possano sostituire gli attuali approcci nel trattamento delle malattie urologiche.

Il programma scientifico del congresso comprende un’avvincente combinazione di sessioni di chirurgia in diretta, conferenze e stimolanti dibattiti animati dagli esperti mondiali del settore. Fra i principali argomenti trattati durante i 2 giorni figurano la LESS (Laparo-endoscopic Single-Site Surgery) e la LESS robot-assistita, ovvero tecniche che prevedono l’esecuzione dell’intervento attraverso un’unica piccola (3-4 cm) incisione, e la NOTES (Natural Orifice transluminal endoscopic surgery) in cui si sfruttano gli orifizi naturali per condurre l’intervento (ad esempio nefrectomia transvaginale). Non verranno tralasciate inoltre la mini-laparoscopia che prevede l’uso di strumenti di soli 3 mm di diametro, la laparoscopia con immagini tridimensionali (3-D) e la chirurgia laparoscopica/robotica guidata dalle immagini.

La Divisione di Urologia Universitaria del San Luigi Gonzaga di Orbassano si occupa ogni giorno del trattamento delle patologie oncologiche urologiche, della patologia surrenalica, dell’uro-ginecologia, dell’andrologia e delle patologie ostruttive benigne, visitando circa 14.000 pazienti per anno.

Il Glickman Urological Institute e il Kidney Institute accorpano l’urologia e la nefrologia della Cleveland Clinic, riconosciuta a livello mondiale per l'eccellenza nella cura del paziente, l'insegnamento e la ricerca.
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile