FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Otto anni fa moriva Giulio Andreotti: rivediamolo a "Buona Domenica" 

Il politico, scomparso il 6 maggio 2013, nel 1985 veniva intervistato da Roberto Gervaso 

 

Otto anni fa, il 6 maggio 2013, Giulio Andreotti si spegneva all'età di 94 anni. Il politico, nato il 14 gennaio del 1919, è stato uno degli esponenti maggiori della Democrazia Cristiana. Nel 1991 è stato nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica, Francesco Cossiga. Andreotti è stato il politico con il maggior numero di incarichi governativi: 7 volte Presidente del Consiglio , 8 ministro della Difesa, 5 ministro degli Affari Esteri, 3 volte ministro delle Partecipazioni Statali. Due volte ministro delle Finanze, del Bilancio, della Programmazione Economica, dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato. Infine una volta ministro per i Beni Culturali, Ambientali e delle Politiche Comunitarie. 

 

Giulio Andreotti, inoltre, è stato processato per il reato di associazione a delinquere con la mafia ed è stato assolto dal Tribunale e dalla Corte d'Appello di Palermo il 2 maggio del 2003. Nell'anniversario della sua morte rivediamolo intervistato a "Buona Domenica" da Roberto Gervaso nel 1985. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali