FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Ferrara in Jazz", ne parliamo con Francesco Bettini

La 21esima edizione è partita il 4 ottobre e si prolungherà fino a maggio

Ha preso il via venerdì 4 ottobre, con il concerto del chitarrista e compositore danese Jackob Bro, la 21esima edizione di "Ferrara in Jazz", che si prolungherà fino a maggio. In questa prima parte del festival saliranno sul palco, nomi del calibro di: Bill Frisell, The Bad Plus, Mary Halvorson, Dave Douglas, Joy F. Brown, Uri Caine, Chris Potter, Dena DeRose, Ralph Alessi, Miguel Zenón, Aaron Parks, David Torn e Paul McCandless. Tra gli italiani Enrico Rava, Fabrizio Bosso, Giovanni Guidi, Massimo Faraò e molti altri ancora. Quest'anno è toccato alla Tower Jazz Composers Orchestra, l'apprezzata resident band del Torrione, dare vita ad una sorta di pre apertura del festival, con un concerto al Teatro de Micheli di Copparo.

Composta oltre venti elementi, diretti da Alfonso Santimone e Piero Bittolo Bon, tra il 2019 ed il 2020 ha in cantiere, oltre alle consuete residenze mensili al Jazz Club, un tour nazionale ed europeo, nonché la registrazione dell'album d'esordio.

Con Francesco Bettini direttore artistico del festival abbiamo parlato dei progetti della Tower Jazz Composers Orchestra. "Abbiamo effettuato le prove prima della registrazione del primo disco della Tower Jazz Composer Orchestra, registrato al Teatro de Micheli di Copparo in provincia di Ferrara. La realizzazione del disco è avvenuta dal vivo, in un concerto che di fatto ha rappresentato la pre apertura di 'Ferrara in Jazz'. L'orchestra è nata nel 2016 con lo scopo di raccogliere e valorizzare giovani musicisti, poi ha man mano assunto una sua fisionomia con un organico di oltre 20 elementi, siamo estremamente soddisfatti del lavoro fatto, grazie anche agli sponsor che ci sostengono. Dopo Copparo abbiamo già una decina di date fissate in Italia e siamo già in contatto per concerti anche in Europa. Nel 2018 l'orchestra è stata inserita dal prestigioso mensile "Musica Jazz", tra le migliori del jazz italiano, di questo sono molto soddisfatto e spero ci sia un miglioramento continuo".

Molti i big anche quest'anno... 
Il cartellone ta i grandi nomi del panorama italiano la presenza del nuovo quintetto italiano di Fabrizio Bosso e la due giorni con la quale festeggeremo Enrico Rava il 20 e 21 dicembre con "Enrico Rava special edition 80th anniversary, dedicato agli 80 anni del leggendario trombettista. Il 22 ottobre presenteremo il nuovo album del chitarrista americano Bill Frisell che si intitola "Harmony" e sarà pubblicato dalla prestigiosa etichetta "Blue Note". Molto importanti per noi anche i concerti del lunedì, nati con lo scopo di avvicinare i giovani al Jazz, con concerti al Torrione, preceduti da un aperitivo e dall'ascolto di vinili selezionati. Anche sul palco si esibiscono giovani musicisti con concerti che negli anni sono diventati per loro una "vetrina".

I concerti sono seguiti da Jam session che permettono a molti musicisti di suonare insieme. Il 21 ottobre ci sarà un concerto tributo a Bill Frisell, con musiche arrangiate da Alfonso Santimone per un gruppo di 11 elementi, il giorno prima del concerto dello stesso Frisell per Ferrara in Jazz. Frisell è un grandissimo musicista, ma anche una persona molto riservata, difficile dire se si unirà anche lui alla jam session, ma non si sa mai....

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali