FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Vincenzo De Luca: "Mie parole presentate in quel modo erano inaccettabili, chiedo scusa a Rosy Bindi"

Il governatore della Campania ha diffuso una nota per chiudere il caso degli insulti al presidente della commissione antimafia

Vincenzo De Luca: "Mie parole presentate in quel modo erano inaccettabili, chiedo scusa a Rosy Bindi"

"E' del tutto evidente che le mie parole, presentate così come sono state presentate, erano obiettivamente inaccettabili e obbligavano a chiedere scusa. Cosa che ho fatto e che faccio". Lo dice il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in una nota sul caso che lo ha visto attaccare verbalmente Rosy Bindi nel corso di un'intervista. "Ho chiarito il contesto, credo davvero di non avere più nulla da aggiungere".

"Non si può permettere di accomunare De Luca alla mafia. Ha detto una frase indifendibile su Rosy Bindi, credo debba chiedere scusa, ma è un campione nella lotta alla legalità". Così aveva detto poco prima il presidente del Consiglio Matteo Renzi, e le scuse sono arrivate. Anche se perdere l'occasione di attaccare, come nello stile del governatore.

"Credo di aver chiarito la mia posizione mezz'ora dopo, esprimendo il mio rispetto per l'onorevole Bindi. E tuttavia, qui e lì, c'è chi continua l'opera di strumentalizzazione" ha detto De Luca che in un precedente post su Facebook se l'era presa con "farabutti di ogni tipo" che "non hanno il problema di affrontare e risolvere le esigenze delle comunità ma hanno il problema opposto, ovvero come inventare tensioni e scandali, perché nel mondo dell'informazione più è alto il livello di ignoranza", tirando poi l'ennesima stoccata a quello che definisce "un atto di delinquenza giornalistica".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali