FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Unioni civili, Pd spinge per la riforma ma Ap frena e chiede più tempo

Maggioranza divisa sul tema, il sì al referendum in Irlanda "smuove" le coscienze

Unioni civili, Pd spinge per la riforma ma Ap frena e chiede più tempo

Il sì in Irlanda al referendum sulle nozze gay si riverbera sulla politica italiana. Il Pd tenta un giro di vite sullo spinosissimo dossier delle unioni civili, sul quale la commissione Giustizia al Senato lavorerà dopo le Regionali. Tema caldo che divide la maggioranza, con Ap sulle barricate e divergenze all'interno dei Democratici. E Laura Boldrini twitta: "E' tempo che anche l'Italia abbia una legge sulle unioni civili".

"Essere europei significa riconoscere i diritti", scrive ancora la presidente della Camera. Le intenzioni sarebbero insomma quelle di concentrarsi sulle unioni civili, giungendo al sì di Palazzo Madama entro l'estate. "Pd e governo sono impegnati a fare presto e bene", sottolinea la responsabile Welfare, terzo settore, immigrazione e diritti civili dei Dem Micaela Campana. Ma, se da un lato il Pd punta sull'acceleratore, dall'altro si continua a perseguire la via di una mediazione con Ap su alcuni punti, a cominciare dalla pressoché totale eliminazione, dal testo base Cirinnà, di qualsiasi riferimento al matrimonio o all'art. 29 della Costituzione.

"Il Pd non si tira indietro rispetto a questa battaglia di civiltà. Lo faremo subito dopo le elezioni. C'è la volontà di arrivare fino in fondo", sottolinea il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi.

Maurizio Sacconi ribadisce invece la contrarietà di Ap su adozioni e pensioni di reversibilità nelle stesse ore in cui, in tutta Italia, si moltiplicano i presidi delle 'Sentinelle in piedi', a favore della "famiglia tradizionale".

Alfano: "Ok alle unioni, no all'equiparazione al matrimonio" - Sulle nozze gay interviene anche il ministro dell'Interno Angelino Alfano, rispondendo a un domanda in merito mentre è a Foggia per la presentazione dei candidati alle prossime elezioni regionali. "La nostra posizione è chiara - dice -: sì alle unioni ciivli, sì al riconoscimento dei diritti delle persone con un rafforzamento patrimoniale di questi diritti, no all'equiparazione al matrimonio, no alla reversibilità della pensione, no alle adozioni dei figli".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali