FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Uccise ladro nella Bergamasca, arriva la grazia per Antonio Monella

Lʼimprenditore di Arzago dʼAdda nel 2006 sparò e uccise un malvivente in fuga dalla sua abitazione, venendo condannato per omicidio volontario

Uccise ladro nella Bergamasca, arriva la grazia per Antonio Monella

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso la grazia parziale di due anni di reclusione ad Antonio Monella, l'imprenditore di Arzago d'Adda (Bergamo) che nel 2006 sparò e uccise un ladro in fuga dalla sua abitazione. L'uomo è stato condannato in via definitiva nel 2012 a sei anni e due mesi di reclusione, (pena confermata il 25 febbraio 2014) per omicidio volontario.

La decisione tiene conto del parere favorevole formulato dal ministro della Giustizia a conclusione della prevista istruttoria. Per effetto del provvedimento del Quirinale, resterà da espiare una pena residua inferiore a tre anni. Essa rientra dunque nell'ambito di applicabilità dell'istituto dell'affidamento in prova al servizio sociale (art. 47 dell'Ordinamento penitenziario).

Nel valutare la domanda di grazia presentata da Monella, il Capo dello Stato ha tenuto conto del comportamento positivo tenuto dal condannato durante la detenzione (iniziata l'8 settembre del 2014) e della circostanza che il percorso di educazione sino a ora compiuto potrebbe utilmente proseguire con l'applicazione di misure alternative al carcere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali